ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 1 maggio 2009
ultima lettura mercoledì 14 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Improvvisi risvegli

di nevedispagna. Letto 623 volte. Dallo scaffale Generico

Dicono che al di fuori sia scoppiata la primavera, mentre ti svegli stenti a crederlo, del resto il tuo sonno è iniziato in inverno.......

Dicono che al di fuori sia scoppiata la primavera, mentre ti svegli stenti a crederlo, del resto il tuo sonno è iniziato in inverno.

Basterebbe gettare uno sguardo, ma in fondo è la voglia che manca, perchè per quanto ci pensi, non hai un posto che ti aspetta, un posto dove andare.

I capelli ti sono cresciuti fino a sfiorare i lembi delle coperte, prima di spalancare finestre alla luce accendi un poco di musica.

I tuoi occhi si mangiano le pareti, potrebbe essere solo rumore, oppure un lentissmo o pianissmo della classica più ammaliante, ciò che provi in ogni caso è pura maliconia.

Malinconia di cosa, nemmeno tu puoi saperlo.

Cosa si è perso in tutto questo tempo?
Senti delle voci, schiamazzi, gente che violenta le proprie corde vocali in telefonate minacciose, qualcuno canta.

La tua pelle è bianca e odora di sapone.
Le tendine che ricoprono la finestra sono una sfida da accettare.

E mentre ci rifletti, il pensiero prende una via improvvisa, un fuoco diverso.

Senti il bisogno di qualcuno da idealizzare.

Ne disegni con la mente i tratti, il volto, le parole sulla penombra delle pareti, con una tale intensità che d'improvviso tutto ti appare reale, vivo, ricco di discorsi, situazioni vissute ed osservazioni interessanti.

E nella musica distendi il tuo sorriso.
Ed in una lacrima, chiudi gli occhi.

Dormi bene.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: