ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 20 dicembre 2008
ultima lettura lunedì 24 febbraio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Tutto ciò che è stato

di SalCast. Letto 723 volte. Dallo scaffale Poesia

Dove stanno le mie bellissime camicie a strisce, le mie giacche, le mie cravatte?                 I giubbotti, poi, li ricordo uno ad uno.  Che fine ha...

<img src="http://blogs.pitch.com/wayward/the%20cure-thumb.jpg" alt="" width="300" height="400" align="middle" />

Dove stanno le mie bellissime camicie a strisce, le mie giacche, le mie cravatte? I giubbotti, poi, li ricordo uno ad uno.

Che fine hanno fatto i saltelli in auto, la musica, il fumo, la frenesia del Mondo?

Dove sono archiviati tutti quei concerti dal vivo, la bella gente incontrata, la strada percorsa?

Dove sono andate tutte le donne che ho amato? Le promesse, i progetti?

Le mie follie e le mie perdizioni dove si sono disperse?

Dove stanno i miei amici, il vivere insieme, il donarsi la vita l’un l’altro, le risate, i cazzotti, gli scherzi? La nostra complicità è forse rimasta sulla panchina di quella piazza? Dei volantini per la Palestina libera chi se ne occupa adesso?

Dove sei vecchio gattino Sgrillo? Dov’è Elliott, l’amico cane di una vita?

Dove stanno i miei ricci, i miei capelli? E le mie auto, i miei sogni?

Dov’è la mia tenera madre? Il mio papà dove si trova adesso? Dove sta tutto ciò, dove è andato a finire?

Rivoglio le mie coseee!!!

Per favore, vi prego, aiutatemi.



Commenti

pubblicato il 20/12/2008 21.05.03
Mario Vecchione , ha scritto: molte cose non le ritroverai purtroppo, come gli amori andati (che tradiscono sempre) e gli amici degli scazzi e delle follie, ma la musica che amiamo è lì, Woodstock non è morto, le camicie e i giubbini on the road in qualche mercatino si trovano ancora (e poi c'è e*bay), ma non ritroveremo più l'energia d'un tempo e le occasioni per spaccare questo fradicio mondo che non abbiamo saputo cogliere.. Malinconica, struggente, della nostra coetaneità, e poi W i Cure (grazie della foto)
pubblicato il 22/12/2008 14.49.37
cinzia, ha scritto: Io negli anni ho immaginato fino a renderla "viva" una scatola nella quale infilo tutto ciò che è andato o che non voglio lasciare ad altri ed ogni tanto gli do una sbirciatina. Il solo fatto che tu le citi significa che vivono dentro te...escono fuori con tanta enfasi (come questa che "sento" nelle tue parole) quando perdiamo il controllo della strada che stiamo percorrendo. E' un momento, domani rileggerai e scoprirai che si è trasformato tutto ma in realtà non è morto niente. Qualcuno o qualcosa non c'è più...è vero...ma altro è arrivato a riscaldarti...è brutto quando questo "altro" non sappiamo coglierlo perchè siamo rimasti ancorati a ciò che è andato...ma, non è proprio il tuo caso...un abbraccio
pubblicato il 22/12/2008 15.04.32
SalCast, ha scritto: Grazie Cinzia della lettura e dell'incoraggiamento. Tutti abbiamo degli attimi dove i ricordi che riemergono inondano il presente, io ho solo colto quell'attimo ampliandolo esternandolo a nome di tutti. Chi scrive deve anche saper cogliere ed esprimere emozioni universali. Non ho alcun rimpianto, è solo poesia...
pubblicato il 12/05/2011 13.01.39
SalCast, ha scritto: non ho rimpianti è scrittura, talvolta poesia

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: