ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 24 ottobre 2008
ultima lettura domenica 18 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Breve monologo

di SalCast. Letto 1437 volte. Dallo scaffale Filosofia

Vorrei capire quando mi concentro, vorrei morire quando mollo, Vorrei sopportare quando decido di sopportare; vorrei farcela. Niente: non muoio, non capisco, non sopporto.  Vorrei vedere oltre ciò che guardo, ascoltare oltre ciò...

Vorrei capire quando mi concentro,

vorrei morire quando mollo,

Vorrei sopportare quando decido di sopportare;

vorrei farcela.

Niente: non muoio, non capisco, non sopporto.

Vorrei vedere oltre ciò che guardo,

ascoltare oltre ciò che sento;

dire oltre ciò che scrivo.

Niente: non vedo, non ascolto, non parlo.

Ogni volta che mi ritrovo a camminare da solo in una strada,

in una piazza, in un treno o su una spiaggia penso sempre la stessa cosa:

sono tutti andati.

Ho provato spesso un po’di pena per voi, è umano.

Penso: erano la mia salvezza, la mia disperazione.

Poi il solito quesito: ce la farò? Chissà.

Prego?

-Lei ha una faccia conosciuta.-

Si lo so, lo penso anch’io, penso.

-Lei non è di queste parti?-

No, sono di là, lontano.

<img src="http://www.pietrozazzetta.com/opere_recenti/MONOLOGO.jpg" alt="" width="500" height="433" align="middle" />



Commenti

pubblicato il 15/05/2011 21.19.57
SalCast, ha scritto: sono di là, lontano

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: