ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 20 ottobre 2008
ultima lettura venerdì 5 aprile 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Sal Haiku -04-

di SalCast. Letto 1093 volte. Dallo scaffale Viaggi

Un mulo sardo In mezzo al percorso fece far sera.<img src="http://static.blogo.it/ecoblog/mulo_01.jpg" alt="" width="240" height="160" align="mid...

Un mulo sardo

In mezzo al percorso

fece far sera.

<img src="http://static.blogo.it/ecoblog/mulo_01.jpg" alt="" width="240" height="160" align="middle" />



Commenti

pubblicato il 21/10/2008 18.07.51
SalCast, ha scritto: Comunico agli autori e ai lettori del sito che l'antica forma letteraria Giapponese denominata Haiku mi piace molto ma: vista la diversità di scrittura, di simboli, di sillabe, di lettere e di parole Giapponesi in rapporto alla lingua Italiana non sempre è possibile rispettare la formula di sillabe 5-7-5 se non troncando o storpiando l'intero pensiero, vanificando l'intera poesia scenica contenuta in essa. L'Haiku dev'essere un quadro, un dipinto e dare immediatezza di scena e paesaggio a chi lo legge, sintetizzando al massimo il pensiero e liberandolo da inutili fronzoli poetici (meglio se contiene un elemento temporale) Vorrei vedere io un Giapponese, scrivere nella sua lingua versi Danteschi o dialetti Regionali Italiani. Siccome le regole son fatte per essere migliorate, modificate, aggiornate, evolute, abolite, sostituite e così via; ho deciso che continuerò a scrivere Haiku rispettando, là dove possibile, la regola di sillabe 5-7-5 ma dove mi suonerà meglio in Italiano altra disposizione userò quella. Vorrei ricordare anche che il più bel Haiku che ho letto, del Maestro Kobayashi Issa recita: Ero soltanto. Ero. Cadeva la neve. Che non rispetta assolutamente la regola e che togliendo od aggiungendo una sola virgola non renderebbe la stessa cosa. Saluti a tutti.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: