ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 20 ottobre 2008
ultima lettura sabato 12 gennaio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Ricordi

di giampaolo. Letto 726 volte. Dallo scaffale Pensieri

...Ricordi?Eravamo piccoli ma gia' tenevamo fra le mani il mondo mai abbastanza grande per noi.Bastava poco per diventare eroi per un giorno quando, tra l'ammirazione dei tuoi compagni di giochi ,inventavi un nuovo gioco di prestigio imparato tra le pa...

...Ricordi?Eravamo piccoli ma gia' tenevamo fra le mani il mondo mai abbastanza grande per noi.Bastava poco per diventare eroi per un giorno quando, tra l'ammirazione dei tuoi compagni di giochi ,inventavi un nuovo gioco di prestigio imparato tra le pagine di un giornale ormai consumato o facevi un gol scartando tutti in quelle interminabili partite in quel campetto cosi' piccolo dove si respirava aria di liberta' ed incoscienza(e gia' ti vedevo negli occhi di lei)...
E quelle domeniche di festa dove ci si ritrovava in una vecchia trattoria a mangiare,grida e spensierata vivacita' regalata al tempo sempre avaro di soddisfazioni e di riconoscenza, mentre una donna con il capo coperto da un foulard nero si faceva il segno della croce davanti ad una madonnina ricoperta di fiori,immagine indelebile della fede piu' profonda di millenarie preghiere (e gia' ti vedevo negli occhi di lei)...
Quante volte ci si ritrovava davanti alla tivu per guardare dentro quelle immagini senza colore, sogni che cresceranno insieme a te accompagnandoti in quella che sara' la colonna sonora della tua esistenza, interrotta spesso da una sirena che squarciava i pensieri riportandoti alla cruda realta' del destino cosi' crudele con chi come te a pugni chiusi faceva a cazzotti con la vita,perdendo l'incontro piu' importante,quello che tu ancora stai combattendo(e gia' ti vedevo negli occhi di lei)...
E quelle case cosi' piccole dove ci si stringeva per dormire e quello che era tuo era anche mio,dove i vestiti e le scarpe dei tuoi fratelli diventavano un'eredita' da curare,lattine da calciare per accompagnarti al ritorno da scuola dentro quel grembiule stropicciato e la cartella da usare come palo della porta in partite improvvisate,pensando ai compiti da fare a casa mai finiti(e gia' ti vedevo negli occhi di lei)...
Zucchero filato e cremino sulle labbra per gustare ed assaporare attimi che non torneranno,tra gli autoscontri in un luna park con le prime sigarette tra le mani,tirapugni per far vedere che sei un'uomo mentre gia' qualcosa stava cambiando per sempre(e gia' ti vedevo negli occhi di lei)...
Tutto questo e di piu' porto dentro di me e quando ti ho incontrato gia' ti conoscevo,ti avevo gia' visto negli occhi di quelle ragazzine sognanti truccate troppo presto,piccole donne romantiche che conosceranno la gioia nel dolore.In quegli sguardi tu c'eri gia' perche' dentro c'era gia' l'amore che oggi mi dai e che non mi ha mai lasciato,gioiello raro da mostrare con orgoglio per quel bambino sognante che non ha ancora smesso di crederci,e che ancora custodisce gelosamente quelle scarpe vecchie e rotte,piene di ricordi e di gioia...(e adesso lo rivedo nei tuoi occhi...)

http://riflessioniallospecchio.blog.tiscali.it

<img src="http://riflessioniallospecchio.blog.tiscali.it///resized//gallery//uid_11d04e84f1f.580.0.jpg" alt="" width="574" height="500" />


<img src="http://riflessioniallospecchio.blog.tiscali.it///resized///gallery//uid_11d04e84f1f.100.100.jpg" border="0" alt="foto" />


Commenti

pubblicato il 21/10/2008 8.33.27
cinzia, ha scritto: Sei fortunato Giampaolo...i tuoi ricordi sono belli..."poveri" ma belli...

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: