ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 21 settembre 2008
ultima lettura lunedì 23 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Polite- Capitolo 4

di Ciaby92. Letto 856 volte. Dallo scaffale Horror

  "E così Ji-Woo ti ha chiamata ....non è così?" Sun-Hee era la migliore amica di Su-Jeong e ispezionava il cellulare dell'amica, con le sue lunghe dita veloci dalle unghie dipinte di fucsia. I capelli castani erano ...

"E così Ji-Woo ti ha chiamata ....non è così?" Sun-Hee era la migliore amica di Su-Jeong e ispezionava il cellulare dell'amica, con le sue lunghe dita veloci dalle unghie dipinte di fucsia. I capelli castani erano mossi e cadevano sulle spalle con grande eleganza. L'abito estivo e bianco le donava anche quell'ingenuità che solo i bambini possiedono.

"Così sembrerebbe...anche se non so più a cosa credere...stanno succedendo tante, troppe cose strane"
"Sei già stata alla polizia?"
"Sì" annuì Su-Jeong, toccandosi i capelli con insistenza e sentirli unti di sangue e sudore "Ho avvisato del cadavere della donna e..."
"E così si è impiccata?"
"Già...proprio così...Sun-Hee...che cosa devo fare?" Delle lacrime le bagnarono le guance

"Io penso che sia uno scherzo di cattiv..."
"Cazzo! Non può essere uno scherzo! Ho visto con i miei occhi quella donna impiccata e la voce di Ji-Woo è inconfondibile"

"In questo caso...se fosse veramente lo spirito di tuo marito a raggiungerti, l'unica cosa da fare è ..."
"Cosa?"

"So che non hai ancora gettato le cose di tuo marito..."
"No, infatti...a distanza di tre anni ho lasciato tutte le sue cose al loro posto, come se non fosse successo nulla"
"Bene...allora se fossi in te controllerei tra le sue cose"
"E perché?"
"Questa faccenda riguarda lui o no?"
"Beh sì, ma..."
"Tanto vale provarci almeno"
"Sì...forse hai ragione tu"
"Forse scoprirai perché tuo marito prova così tanto rancore verso di te"
"Lui...lui non prova rancore verso di me...noi, noi ci amavamo"
"Perché dici questo se non sai cosa realmente provava?"
Su-Jeong non rispose e cominciò a pensare, sfilando dalle mani dell'amica il suo cellulare e guardando tra le chiamate ricevute. Il numero che l'aveva chiamata dopo la morte della strana donna era, ovviamente diverso: 019-9876620

"E se..." sospirò Su-Jeong,dopo che la cameriera del bar in cui le due sedevano, aveva portato loro due caffè con brioches all'albicocca.

"Mh?"

"E se i numeri di cellulare non fossero scelti a caso?"
Sun-Hee sorseggiò il caffè e alzò lo sguardo verso Su-Jeong "scusa, ma che cosa intendi?"
"Ci deve essere per forza un legame tra mio marito e questi numeri di telefono e io devo scoprire cosa"

"Può darsi"
"Ora chiamo il proprietario di questo numero e gli chiedo se conosce Ji-Woo, se fosse così allora vorrebbe dire che tutto ha veramente un senso"
"Lo spero per te...spero che tu riesca finalmente ad uscire da questo incubo"



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: