ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 23 maggio 2008
ultima lettura martedì 19 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Gran brutta cosa,l'invidia!

di Reinerart. Letto 5709 volte. Dallo scaffale Fiabe

In un paesino,aldilà della fantasia e dal mondo dei sogni,vivevano due compari, uno molto povero ,di grandi qualità umane ,generoso ver...

In un paesino,aldilà della fantasia e dal mondo dei sogni,

vivevano due compari, uno molto povero ,di grandi qualità umane ,

generoso verso glia altri,faceva il sarto,purtroppo madre natura,

gli aveva fatto un brutto scherzo dotandolo di una gobba dietro le spalle.

L'altro, faceva il barbiere di mestiere,alquanto maldestro,come

maldestro, era nei rapporti con gli altri,arido nell'animo e

profondamente anemico di sangue d'amore.( citazione Reinerart)

Un giorno il sarto si recò,nella vicina città per andare a comprare

delle stoffe e del filo da cucito,mentre attraversava il bosco vide

degli gnometti che piangevano perchè si erano loro strappati i vestiti.

Il sarto con grande pazienza e generosità in pochi minuti rammendò

i vestiti degli gnomenti ,i quali riconoscenti,gli tolsero la gobba

e gli diedero metà di zecchini d'oro riposti in un scrigno.

Di ritorno al paesino,raccontòtutto al compare barbiere,

il quale roso dall'invidia e dalla cupidigia si armò di forbici e rasoi

e si avviò verso il boschetto.Qui incontrò gli gnometti e nonostante

il loro dissenso,inizio a fare loro la barba e tagliare i capelli.

con il risultato finale che i poveri gnomi avevano il volto e il capo,

coperti da tagliuzzi e ferite.Nonostante ciò gli gnometti,gli chiesero,

cosa volesse per ricompensa,l'invidioso chiese che gli fosse dato

quello che il compare sarto aveva lasciato.

Allora gli gnometti presero la gobba del sarto e gliela attaccarono

sulle spalle,cosi l'ingordo dall'arido animo umano rimase

con la gobba per tutta la vita.

Citazione finale ( Esopo), la favola dimostra che:

non bisogna essere invidiosi delle qualità umane degli altri,

che anzi vanno rispettate, e possibilmente imitate,

chi è umile sarà sempre ricopensato.



Commenti

pubblicato il 23/05/2008 20.13.12
Mario Vecchione , ha scritto: manicheista all'ennesima potenza: tu dividi l'umanità in due nette categorie: per te chi non possiede qualità umane è un arido, un invidioso, degno del peggior disprezzo. Non guardi mai alle sfumature? Ma tu sei giusto, tu sei onesto, tu sei coerente, tu sei a posto, tu sei ah, oh.... un cantautore! (citazione da Edoardo Bennato).
pubblicato il 23/05/2008 20.32.13
Reinerart, ha scritto: Lo avresti potuto dire che non ti piacevano le favole e i barbieri. Senza citazione,quella la lascio a te.
pubblicato il 23/05/2008 20.56.32
Mario Vecchione , ha scritto: Ultimo commento. massimo rispetto per i barbieri....le favole le lascio a chi ci crede ancora, io preferisco la realtà, ma non il reality che hai saputo costruire con fine arte da queste parti, anzi una soap opera: lunga vita al re! Amen!....Ah, per quanto riguarda le intro e chi lo dice che sono obbligatorie? Tu o la redazione...Chi sa capire e, quindi, giudicare, non ha bisogno di introduzioni! (che brutto termine, mi sa tanto di....)
pubblicato il 19/09/2008 16.20.42
Sardina, ha scritto: Bella lezione di vita... ci si deve accontentare di ciò che si ha, perchè seppur poco è davvero prezioso.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: