ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.462 ewriters e abbiamo pubblicato 74.483 lavori, che sono stati letti 48.340.249 volte e commentati 55.312 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 25 gennaio 2008
ultima lettura mercoledì 18 aprile 2018

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

5b/6

di Ciaby92. Letto 1500 volte. Dallo scaffale Cinema

Della serie...recensioni di film inesistenti! Attori,registi e film completamente inesistenti...inventati sul momento...

TITOLO: 5b/6

PRODUZIONE: Italia, 2004

REGIA: Matthew Smokesi

GENERE: Horror

CON: Anita Bakes, George Kursh, Samantha Sigarelli, Stefania Nova

 TRAMA:

Jane è una ragazza che vive normalmente tra scuola, casa, amiche e primi amori, ma un giorno qualcosa cambia: apre un libro per studiare e vi si spuntano delle mani che le prendono la faccia. Poi altre visioni inquietanti come mani che entrano dentro di lei e porte del bagno che si aprono liberando una strana ombra, fino al suicidio di un compagno, al tentato suicidio della sua migliore amica con la quale litigato e al suo tentato, che si scopre essere una forza oscura che spinge al suicidio. Poco dopo essere stata salvata dal padre, Jane riceve una chiamata da una amica dicendo che forse ha scoperto il mistero...riesce a dire solo "5b/6" e muore uccisa da qualcosa. Viene poi minacciata da una chiamata inquietante, maJane guardando una vecchia foto di classe rivanga il passato con l'amica che ha tentato il suicidio, inserendo la testa nel forno, e ricorda dei loro usi di andare in biblioteca e sfogliare i vari annuari degli anni passati (in quello 39/40 dice all'amica che una ragazza dell'annuario le assomiglia parecchio). Ragiona e scopre da sé cosa vuol dire la sigla 5b/6.

Josh, Il ragazzo che si è suicidato gettandosi dalla finestra sta urinando (ovviamente è un flashback) quando vede una ragazza inquietante uscire dal water. Il giorno dopo arriva a scuola in stato catatonico e viene spinto da due mani misteriose fino alla finestra, dove verrà gettato. La notte, Jane torna a scuola dove ritrova gli annuari e prende l'anno scolastico 1955/1956... la b sta per barra...così chiamavano gli annuari le ragazze. Sfoglia e scopre che la sua amica che ha tentato il suicido è presente anche in quell'annuario, oltre che al presente e a quello del 39/40... ne sfoglia altri e scopre che in tutti gli annuari è presente lei a nome diverso...

 GIUDIZIO: Horror visionarisismo, teso e dai colori brillanti eppure cupo e pessimista, ricco di spaventi... dal regista del sequel di LIQUEFY, un buon film del terrore non disprezzabile, ma che in patria è passato inosservato, passa diverse notte in TV nella programmazione notturna



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: