ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 11 gennaio 2008
ultima lettura sabato 16 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

La Ballata del Padano

di johnskid. Letto 576 volte. Dallo scaffale Pensieri

Vento, vento, vento e tempesta creano ha colui che alza la testaIn questo mondo c'è molto spazio per tutti coloro che perdono il postoChi si lamenta delle tasse che paga, Visco il Fisco ti manda a casa e per contare quanti peli hai nel naso, lui...

Vento, vento, vento e tempesta creano ha colui che alza la testa

In questo mondo c'è molto spazio per tutti coloro che perdono il posto
Chi si lamenta delle tasse che paga, Visco il Fisco ti manda a casa e
per contare quanti peli hai nel naso, lui ti spunta il deretano e se ne
trova uno di più, lui lo taglia e lo manda nel sud.
Vento, vento, vento e tempesta creano a colui che alza la testa...
Io di sovrano ho solo mio padre che mi ha cresciuto comprandomi il pane,
lui lavorava in terra nordista, mentre la mafia uccideva il sudista.
A tutti coloro che si sentono fregati , possono combattere da veri Padani,
senza violenza li batteremo se noi Padani ci riuniremo...
...noi, con il voto, con la democrazia in terra Padana farem pulizia.
Vento, vento, vento e tempesta creano a colui che alza la testa
Questa è la storia di chi come me vuole combattere anche per te.
Se ti senti confuso e un poco depresso prega per me che mi sparano
addosso, fatti coraggio gridalo pure, qui c'è un Padano che ha bisogno di cure.
Se ha combattere con me non vuoi venire, io ti comprendo, ma sto per morire.
Vento, vento, vento e tempesta creano a colui che ha alzato la testa.
1996
<img src="http://www.johnskid.altervista.org/franco%20crociato.gif" border="0" alt="John Skid 2006" width="1118" height="1734" align="top" />



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: