ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 9 dicembre 2007
ultima lettura venerdì 20 marzo 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

E' sempre vivo...

di Athena. Letto 1195 volte. Dallo scaffale Pensieri

per liberare il proprio spirito... e lasciare che la luce si manifesti e lasciarci guidare da essa...

 

È vivo dentro di me. E non posso far finta che non esista, non posso sopprimerlo, non posso ignorarlo. E adesso che ho coscienza di questo, lo accetto e lo lascio libero di manifestarsi.

Niente può avere potere su di lui. Ho provato a dominarlo, ma ho fallito. Ho provato a soffocarlo, magari disprezzando, ma è aumentato dentro di me. Mi metto alla prova. Penso ai difetti, penso alle delusioni, ed allora lui si fa ancora più pressante e mi sembra che il mio cuore scoppi. L'amore vive da sè. Ed io lo sento. È dentro di me.. nelle mie mani che stanno scrivendo, nei miei occhi che guardano, nella mia mente che pensa come posso tirarlo fuori. Inutili sono le logiche che cerchiamo. Inutili sono le giustificazioni che diamo.

L'amore è la più potente forza che possa esistere. E noi possiamo limitarci a subirla.

Non parlo dell'amore che riceviamo, ma dell'amore che proviamo.

Siamo fragili quando stiamo nelle sue grazie.. e la paura ci fa negare la sua esistenza.

Sì.. perché le insicurezze che sentiamo quando siamo innamorati sono dell'emozioni fortissime che ci fanno sentire destabilizzati, che ci fanno sentire l'assenza di controllo. E ci mettono paura.

Ed allora siamo lì a fare i duri, a dire che nulla potrà renderci dipendenti.. ma aver sentito qualcosa di diverso nel nostro animo, significa che questa forza ha già agito.

E mi dispiace deludere tutti coloro che credono che i sentimenti si possono controllare.. che se subiranno un tradimento, allora non ameranno più.. no... mi dispiace sul serio... Ma non è così.

Possiamo ricevere il male, ma non possiamo smettere di amare. Possiamo smettere di manifestarlo perché vince l'orgoglio, ma stiamo ancora amando. Accettiamolo. E quello che sentiamo dentro, quella ferita ancora aperta...sì è proprio lui...  il nostro amore che vorrebbe uscire, che vorrebbe VIVERE, ma sa che non può farlo... ed allora che ci sentiamo spenti. E cerchiamo un'altra direzione su cui proiettare la nostra luce, pur di sentirlo rinascere e sentirci vivi.

Non esiste qualcosa o qualcuno più indipendente dell'amore.

Lui esiste indipendentemente da tutto.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: