ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 30 novembre 2007
ultima lettura martedì 2 luglio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

TRISTESSA

di DOMENICO DE FERRARO. Letto 1278 volte. Dallo scaffale Fiabe

TRISTESSA Esisteva una volta in un piccolo paese un povero maestro che era sempre assai triste, umore che non sapeva spiegarsi . Cosi si mise in viaggio alla ricerca d’un luogo felice erro per monti e mari ed infine giunse in una lont...

TRISTESSA Esisteva una volta in un piccolo paese un povero maestro che era sempre assai triste, umore che non sapeva spiegarsi .Cosi si mise in viaggio alla ricerca d’un luogo felice erro per monti e mari ed infine giunse in una lontana terra ove conobbe una scuola frequentata da tanti illustri personaggi ,sapienti e famosi filosofi che se ne infischiavano della metafisica aggrappati saldamente con i denti alla realtà delle cose. Vi rimase in quel luogo un bel po’ di tempo così imparò a conoscere meglio se stesso e cosa insegna la storia in generale. Lesse tanti libri, scrisse tante cose, meditò e studiò giorno e notte ma non riuscì per sua sfortuna a scacciare quella melanconia in fondo all’animo suo.Tanta diligenza e volontà di imparare fu però premiata dalla preside di quella scuola con un regalo assai originale un libro di ricette culinarie cosmologiche scritto dalla suddetta preside. Ma non contento ancora di se stesso si mise alla ricerca d’ una formula capace di tramutare ogni dolore in gioia ,ogni miseria in ricchezza ,la cercò tanto ma poveretto dopo essere stato su Marte e su Saturno stanco del ricercare s’arrese all’evidenza dei fatti .La felicità è una illusione cercarla lontano anni luce non conduce a nessun risultato , ricercarla dentro se stesso quella formula che rende felici è la via più certa per giungeread esserlo così concluse il tormentato maestro la sua ricerca. In fondo sarebbe stato bello anche sorridere per un attimo alla sfortuna e a questo triste luogo ove ella risiede ma in ciò non sono riuscito , una forza misteriosa dunque convengo mi ha riportato sempre indietro. Sarà un segno del destino ?Ritornerò allora da dove son partito e con l’aiuto dei miei alunni e della mia fantasia scriverò una storiella che faccia sorridere un po’ tutti. Sarà così che al fine avrò gabbato la morte è sarò stato capace alfine di cangiare la mia tristezza in un sorriso.


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: