ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 23 marzo 2007
ultima lettura lunedì 14 gennaio 2019

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

L'antropofaga

di NickName. Letto 806 volte. Dallo scaffale Pulp

Inizio una serie di pillole narrative per curarsi dalla Testadicazzite sociale che imperversa frenetica le città. Rabbia è poco. L'antropofaga è una che non conosce la parola rivalsa...lei vuole il massimo...

Short_I: Il tergicristallo.

Ore 15.00. Esterno giorno. Attraverso una strada in centro. E' trafficata. Un tipo su un furgoncino si ferma. Passa un magma di folla. E' impaziente. Sbuffa. Batte le mani sul volante. Probabilmente quella sua testa di cazzo s'è rotta le palle di regalare importanti centesimi di secondo a puri sconosciuti. Il tempo scorre. Lui lo vuole tutto per se. Accelera. Vroom. Vroooom. Vrooooooom.
 
Folla di merda. Dice.

Sto per attraversare. Faccio il primo passo ma lui parte. Mi trancia un piede.

Affffanculo pezzo di merda. Dico.

Rallenta e mi spruzza con l'acqua fetida del tergicristallo.
Non ci vedo più. Esplode la rabbia. Raggiungo l'auto. Apro lo sportello. Il furgoncino è ancora in corsa. Prendo il figlio di cagna, lo sbatto sotto le ruote anteriori. Non fiata neppure. Non ha il tempo di farlo.

Brutto figlio di puttana adesso ti spacco in due. Dico. 

La sua testa viene spappolata come un mango maturo.

La vedi questa eh, la vedi, è la merda che ti ritrovi nel cervello. Dico.

Prendo i pezzi di cervello e tutti i piccoli pensieri da stronzo che questo cazzone si ritrova in testa e gieli faccio mangiare...lentamente...

Pensa amico. Pensa. Dico. 
Non sono contento. Raggiungo il furgoncino. Stacco accecato di rabbia omicida il tergicristallo.Torno dal minchione e glielo ficco nel culo. Il trauma è forte. Si caga addosso.

Merdaccia spruzza ora col tuo tergicristalli. Dico.

Raccolgo qualche pezzo di cervello di testa di cazzo che rimane. A casa me lo cucino in pochette-surprise...

 

  



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: