ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 22 dicembre 2006
ultima lettura giovedì 15 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Vendetta

di Ciro Ascione. Letto 907 volte. Dallo scaffale Racconti

L'uomo, dopo aver finito la sigaretta, camminò lentamente verso la porta. Le sue dita, gialle di nicotina, esitarono un po' prima di suonare il campan...

L'uomo, dopo aver finito la sigaretta, camminò lentamente verso la porta. Le sue dita, gialle di nicotina, esitarono un po' prima di suonare il campanello. "Dlin,dlon", ormai lo sbaglio era fatto. Il cuore iniziò a battergli all'impazzata, la sua vita iniziò a scorrergli davanti agli occhi; ne rivisse tutti gli attimi: gioie, dolori, amori. L'ultimo. il più grande della sua vita, era finito per colpa sua... almeno così pensava lei ma non era così. La sua vita in quel periodo si era fatta terribilmente complicata: il lavoro, le rate della macchina, i rapporti con lei. Lei che pretendeva troppo da lui, lui che cercava di spiegarle che le cose sarebbero migliorate ma lei non voleva saperne gli rinfacciava che non la faceva più divertire, che era troppo nervoso che..... che...... che insomma non lo sopportava più! Poi un giorno parola dopo parola, le voci diventarono sempre più alte, più nervose... Litagorono: si lasciarono la sera stessa. Non passarono neanche due giorni e lei, la troia, era già insieme ad un altro. Oggi, oggi le cose sarebbero cambiate, bastava solo che quella porta s'aprisse. Sentì dei passi, vide la luce dallo spioncino, qualcuno adesso era vicino alla porta, le sue dita dalle unghie mangiate si strinsero intorno alla pistola, la sua fronte grondava di sudore.... "Chi è?" chiedeva una vocina dall'altra parte della porta che si aprì subito dopo lasciando vedere in bambino che teneva per mano la sorellina "la mamma non c'è!" L'uomo lesse il cognome sul campanella. Non era quello giusto. Aveva sbagliato piano.


Commenti

pubblicato il 18/01/2007 18.43.34
nine, ha scritto: niente male il finale anche se non così imprevedibile. comunque mi è piaciuto compliments
pubblicato il 31/01/2007 22.42.24
Ciro Ascione, ha scritto: Wow! E' il secondo giudizio positivo Grazie mille

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: