ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 4 giugno 2006
ultima lettura mercoledì 11 dicembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

I pagliacci

di sberressa. Letto 1734 volte. Dallo scaffale Fiabe

Scarpa grande, Cervello fino, Naso grosso, Risata roboante, Saltellante, rotolante, Gambe all’aria, Testa varia. Il pagliaccio entra in sce...

Scarpa grande, Cervello fino, Naso grosso, Risata roboante, Saltellante, rotolante, Gambe all’aria, Testa varia. Il pagliaccio entra in scena Con la faccia proprio scema. Lo accompagna un amichetto Che gli svuota in testa un secchio di coriandoli e ranocchie, Alle spalle, a tradimento, Mentre, col suo gran scarpone gli prepara uno sgambetto. Ora l’amichetto traditore, Sgomberato il campo, Fa il pavone, lo sfrontato, Ha una tromba nella tasca, grande, grande Che arriva di lunghezza fino quasi a “Santa Genoveffa” (quel paese qua vicino dove si mangia pane e vino già al mattino) Inizia a suonare una musica soave Che incanta e culla, Sembra uscita dal nulla. Dura poco quella musica divina, La vendetta arriva quanto prima. L’altro in piedi è guizzato, Lì nell’angolo ha spiato, E quando il pubblico si delizia, Salta fuori una grancassa, Che l’orecchio spacca e ingrassa. E giù colpi di tamburo E su squilli di tromba, Un duello all’ultimo rimbrotto. Si rincorrono nell’arena inciambando e saltellando, Sembran proprio due galletti che si azzuffano e si affannano. Ma son solo scherzi e burle, ripagate pienamente dalla gioia della gente. Ridon tutti a crepapelle!


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: