ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.533 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 48.910.437 volte e commentati 55.652 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 20 maggio 2006
ultima lettura lunedì 16 luglio 2018

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

TRILOGIAPUBBLICITÀPROGRESSO 1

di anf. Letto 1691 volte. Dallo scaffale Pulp

"UN" a – (Pubblicità progresso futurista) Non farti prendere dal panico…prova a fare il surf sul GRANDE DISORDINE.(timothy leary) La sensazione...

"UN" a – (Pubblicità progresso futurista) Non farti prendere dal panico…prova a fare il surf sul GRANDE DISORDINE.(timothy leary) La sensazione della vicinanza nella distanza. Far parte di una comunità alternativa. Prevale una sensazione di surrealtà. Sospese a mezz’aria senza senso compiuto. L’unico valore è quello estetico. Nessuna ragione è il tutto. È tutto. Scansafatiche qualunquisti fanno confusione per puro divertimento. Raggiungete il punto prefissato in tempo, agite, andate via. L’imperativo. L’arte è la ludicità delle facoltà umane. Portatemi la vostra terra e io vi darò la mia. Interruzione. E la psicologia sessuale? Per gli uomini l’approccio sessuale, pur senza finalità, si associa sempre ad uno ‘scopo’, mentre per le donne è l’opposto, la sessualità è dotata di una finalità proprio perché non deve necessariamente avere ‘quello scopo’. Fine interruzione. Un’azione è finalistica anche se non è rappresentazione di uno scopo. Diversi accostamenti danno nuove originalità. Epifenomeno tipicamente postfordista. La bellezza è la forma della finalità di un oggetto. Una bellezza che non limita. Una finestra immaginativa spalancata. Senza spaventarsi del vuoto su cui si dilata. Derive psicogeografiche di blissettiana memoria. Babbi natale ubriachi di s.francisco. Lasciarsi modificare dall’attraversamento dello spazio urbano. Ci si incontra per uno scopo preciso. Brutta copia della socialità. Incontrarsi senza un obiettivo è un atto di ribellione. Forme barocche pastrocchiate. Un suono variegato e riconoscibile in movimenti da dea nipponica. Calcolato e algido. Di capacità alla trasgressione colta intellettuale lucida e cinica. Il frutto non tanto di una macchinazione utilitaristica quanto di una predisposizione naturale. SCOSSE ELECTRO IN EVERSIONI SONORE. b- Pubblicità progresso cubista Prezioso più splendido di connotazioni che lo riassume. Il corpo diventato codificato secondo il supremo oggetto dell’anima. Le generazioni emancipate dalla logica cartesiana hanno segnato e santificato l’avvento della psicanalisi. Che solo la classica tv della frammentazione endoscopica gli nega. Analizzato scoprirete ben dieci body cinematografici indimenticabili. Mediocre brivido caldo. Ma anche quello omonimo della deformazione e delle commistioni di corpo e futuro. Il corpo diventa oggetto di discussione filosofica e giuridica. Il presente esalta l’architettura delle forme. Nella pittura qualsiasi trasfigurazione di modelle con un tale verismo da sembrare combinato ai tagli di luce del corpo femminile impongono la scena artistica. Nella simulazione della raffigurazione dal vero si usa ritrarre per imparare a deformarlo comunicando. Le modelle didatticamente propedeutiche del laboratorio come studio dell’artista non devono essere necessariamente belle. Un’idea estetica più realistica della Morte della Vergine. È cambiato il concetto nel rapporto di rappresentare altro. Si ritraggono modelle in una scuola amatoriale in pose studiate in un manuale di come atteggiarsi. Ti consiglio di danzare davanti alla tua immagine allo specchio e innamorartene. L’arte del corpo,il ballo, evolve i linguaggi del gesto del movimento. Un oggetto polimorfo rappresenta l’artista, metamorfosi dell’assenza di parola del corpo ossessionato dall’unione tra anatomia e robotica. Androidi innamorati si scrivono parole d’amore alla ricerca della tenerezza su superfici metalliche scolpite. Corpo di latta e nelle vene inchiostro. C - remiscelato. Epilogo. E NON C’È NIENT’ALTRO. Questo mondo... questo mondo è voglia di potere... E parla volgendosi alla telecamera. Invano. passeggia su un cornicione con passo in bilico leggendo un libro sul vuoto che lo attende. Questo mondo, un mostro di energia senza principio e senza fine, similmente senza guadagno né aumento...Nulla svelando. La folla invasata si spella le mani per un pagliaccio che si muove in forme isteriche stilizzate fomentandola urlando proclami propagandistici. Instancabili membra in ritmi di tamburi percossi. Diavolo in un sabba come un tacchino sciamanico piroetta. Le ho toccato le cosce e la morte ha sorriso. Spettatori ammutoliti in disprezzi odono la folla eccitata dalla voce del gerarca. . Nella seduta lo sciamano immette un panico sensuale si comporta come un invasato, è isteria professionale. Una spogliarellista con una parrucca corta bionda su un televisore acceso si struscia levandosela la pelliccia leopardata ballando al ritmo di tamburi in lingerie con autoreggenti nere su tacchi alti. Nietzsche ha detto. Clamore di popolo invadente la piazza e soldati in marcia nazista. . Hai mai visto Dio? Un Mandala? Un Angelo asimmetrico? : tutte le grandi cose inizialmente devono indossare maschere mostruose e terrificanti per potersi imprimere nel cuore dell’umanità. Ascoltate bambini il suono della notte di Norimberga. Morrison passeggia su un cornicione con passo in bilico leggendo un libro sul vuoto che lo attende.


Commenti

pubblicato il 20/05/2006 10.22.46
Vito Rubino, ha scritto: 1) Io adoro questo stile, e le visioni come istantanee di polaroid cadute nel fango. 2) Io adoro quando devo reprimere la voglia di rubare frasi, e ci sono (almeno) due frasi che avrei voluto scrivere io. Ti leggo.
pubblicato il 22/07/2006 4.02.01
anf, ha scritto: Ma sei una star si potrebbe dire! ne hai fatte di cose! avessi la tua disciplina... se non avessi letto il tuo 'concettualmente imponente' racconto forse ti davo per troppo compìto. Fantastico il significato che emerge dal chiodo. io l'ho immaginato quante volte! come ricci chiudersi e rimanere assenti in assenza di risposta,così dolcemente sottrarsi agli altri ed essere solo sè che soavemente nel nulla si sgretola. per compìto intendo tralaltro il pudore nel reprimere voglie: aldilà del fatto che Benjamin Tucker afferma giustamente che il plagio non ha ragione di esistere, nel fenomenale saggio "copia pure", come potrei non essere contento che mi si 'rubi' le parole che di tutti e soprattutto di nessuno in 'attività emergente'?(per un 'narcisista' come me mi pare un doveroso dono, no?). ciao da anf.
pubblicato il 05/08/2006 16.10.11
lo iacono achille, ha scritto: rifacimento mediocre beat,Morrison vola ancora sui cornicioni.Niente di nuovo,leggere o rileggere Pasolini. Nietzsche chiamò a sè i suoi pastori. Inizio.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: