ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 9 luglio 2005
ultima lettura mercoledì 11 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

parlare con la gente

di m.a.n.. Letto 1220 volte. Dallo scaffale Epistole

PARLARE CON LA GENTE NON TI SERVIRA' A NULLA E’ il pensiero che ti ha abbandonato non il coraggio, che continuerai a dispensare dalla tomba. Sarà...

PARLARE CON LA GENTE NON TI SERVIRA' A NULLA E’ il pensiero che ti ha abbandonato non il coraggio, che continuerai a dispensare dalla tomba. Sarà più facile adesso, per gli altri, seguire i tuoi consigli. Non esiste più nulla in questa vita che somigli al tuo sangue e l’odio, che si è innamorato di te, ti ha sorpreso alla fine, dopo tanti appuntamenti mancati. C’è da bestemmiare ogni cosa, c’è da rivoltarsi nella pazzia per quanta stupidità e vigliaccheria ci caria le ossa, e ritirarsi sull’Ararat e sposare una capra sarebbe la soluzione migliore. Dio è un garzone di macelleria scopa residui di polvere da sparo dalla bottega ha un odore acuto di miseria addosso gliel’ha dato il suo padrone per non confonderlo con tutti i suoi figli. Tanti serpenti per strada non s’erano mai visti e sui muri degli uliveti occhi incuriositi si uniscono al silenzio della sera perché ripari gli assassini dalla giustizia, ma non c’è bisogno: la gente sa essere più silenziosa della sua anima. Pallottole nere come mosche si posano su fiori freschi e sulle carogne di parole noiose che si iniettano eroina per rinvigorire la loro cantilenante agonia siciliana. Addio Mauro, figlio smemorato Addio ai tuoi giudizi contradditori Addio alle tue piazze affollate come vagine di puttane Addio alla tua Milano produttiva, benpensante, disperata Addio al tuo impegno feroce che si è armato contro la morte e non si è mai nascosto. Per Mauro Rostagno


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: