ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 29 giugno 2005
ultima lettura martedì 21 maggio 2019

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

Fotografo cerca modella

di babbalux. Letto 1646 volte. Dallo scaffale Pulp

Sconsiglio la lettura a tutti quelli che non vogliono essere disgustati. Questo racconto non è realtà e nemmeno un desiderio è semplicemente frutto di un'idea malsana.

<XMP><XMP>Fotografo cerca modella per pose con natura morta, No compenso Una sera, delle mie solite insonnie, le idee malsane mi tenevano compagnia nell&#8217;angoscia di pensieri senza fine, se non quello di dar un senso a riposi coscienti. Il giorno dopo mi recai all&#8217;agenzia di un giornaletto di annunci economici, che pochi disperati nulla facenti leggono distrattamente, nell&#8217;occupazione di un tempo, purtroppo senza azioni di suicidi coraggiosi. A loro nessuno ha spiegato che non esiste un dovere di vita. Suona il telefono&#8230; nel momento catartico di goduria anale di una cacata d&#8217;insolita consistenza. Non sono uno che non risponde, forse in attesa di chissà quale notizia. Mi affretto, rovinando il momento di rara astrazione che le funzioni corporali ti concedono, mi pulisco il culo, guardo la carta igienica, la getto, ne serve ancora, sempre una striscia di merda sul colore bianco e per quando possa ripetere l&#8217;azione, persiste. Continua a suonare il telefono&#8230; Fanculo!!! Mollo tutto, e con i pantaloni calati mi dirigo per rispondere. Pronto! Pronto? Si cazzo, chi è? Telefonavo per l&#8217;annuncio Si&#8230; Mi dice giorno e orario del casting? Riattaccai. Pronto Telefono per l&#8217;annuncio Si&#8230; Cosa cerca? Una donna, che si presti. Non sono esigente. È disposta? Mah&#8230; non vuole vedere il mio book? Mi dica com&#8217;è? 30 anni, Bene. Bionda, bene. Su forza&#8230; non mi faccia perdere del tempo venga in via&#8230;&#8230;&#8230;. Oggi stesso. Riattaccò. Una quantità di altre telefonate, chiedevano tutte di book, casting, selezioni, che soggetto cerca? che tipo di foto sono? Per un paio di giorni non risposi. Mi convinsi che non avevo bisogno di nessuna notizia inattesa. Fotografo cerca donna per pose hard con natura morta, No compenso Così andava decisamente meglio. Ripetei l&#8217;annuncio, il costo era misero. Mi telefonò una dopo alcune settimane. La invitai a casa, nessuna alternativa, d&#8217;altronde non ero un fotografo. La feci accomodare, sui 40 anni circa capelli castani lunghi ricci con evidenti striature di un biondo cenere rifatto, grassi, cadenti. Si sedette sul divano e io sulla poltrona vicina. Bene&#8230; l&#8217;annuncio era abbastanza chiaro? Fece un cenno con la testa, i suoi occhi di un verde spento si posarono su un quadro paesaggistico alla parete opposta. Sembrava volessero vedere oltre, oltre le colline, oltre il muro, nella stanza vicina. Mi segua&#8230; la portai nella camera da letto, spoglia come era stata sempre, un letto matrimoniale e un comodino, i vestiti li tenevo in mucchio nella vasca da bagno che non usavo. Diversamente dal solito, avevo steso un velo di tulle rosa all&#8217;angolo tra due pareti. Prego&#8230; si spogli. Mi allontanai e tornai in camera con due sacchetti di plastica bianca gonfi. Era in piedi sul tulle, totalmente nuda. La prego si distenda e si metta carponi. Eseguì lentamente. Poggiò le ginocchia sul tessuto, esitò un attimo lanciando uno sguardo alle buste, posò le mani. I capelli le cadevano sul lato a me rivolto, coprendole una spalla e parte della sua schiena chiara. Mi mostrava il suo viso di profilo, distinguevo lo zigomo e il suo occhio sinistro puntato su una macchia poco più in là sul pavimento. Il corpo infiaccato, con una pancia cadente gonfia, e una fessura che le si formava tra il fianco e la parte superiore del gluteo, grosso e sodo. Seduto sul letto la guardavo, si sposti dissi&#8230; si metta per traverso, mi rivolga il culo. Nel muoversi la fessura si distese completamente e sulla pelle apparve una venatura di sporcizia al suo posto. I seni erano ora scoperti, non piccoli, ma minuti rispetto al corpo grasso, cadevano leggermente attratti dalla gravità. Potei meglio vedere il culo ora, e un ciuffo di peli neri, sulle chiappe gonfie, rotonde, salivano smagliature evidenti alla base della schiena. Mi avvicinai, aprendole le natiche e scoprendo l&#8217;ano rugato lo centrai con uno sputo. Intromisi l&#8217;indice senza alcuna resistenza lo mossi alla base eseguendo un cerchio, tirandolo fuori quasi subito lo infilai col medio, potendo sentire stavolta l&#8217;aureola stringersi mentre polpastrelli liberi di muoversi dilatavano l&#8217;interno. Ripetendo movimenti circolari la resistenza fu minore, mi stancai dell&#8217;attesa, uscii, pulendomi con uno staccio. Frugai nervosamente non sapendo da cosa iniziare, tirai fuori un pacchetto, aprendolo lasciai scivolare le corte zucchine sul letto, ne scelsi una un po&#8217; difforme, più grossa in punta, sfuggita al controllo automatico di qualità. Premetti la testa sull&#8217;ano un po&#8217; socchiuso. Liscio l&#8217;ortaggio scivolava sulla pelle, levai la maglietta e accomodai il piccolo gambo reciso nel mio ombelico, la presi per i fianchi e con pressione decisa potei vedere distintamente le pareti aderenti alla superficie liscia scorrere trangugiando il frutto. Sporgeva leggermente l&#8217;estremità, l&#8217;impugnai, spinsi e tirai con movimenti secchi ma di scarsa ampiezza, per via delle dimensioni ridotte. Tornai ai sacchetti, presi ora una parte di zucchina lunga che il fruttivendolo nonostante le mie insistenze volle spezzare in due parti, cmq funzionali allo scopo, la brandivo similmente a forma di clava, continuai il mio gioco, divertito ed eccitato, ripetevo la penetrazione della grossa estremità, spingendo a volte fino in fondo, poi i miei sensi stancati dalla routine fecero calare il mio desiderio. Annoiato la tirai fuori, ricoperta di tracce di escrementi e gocce minuscole di sangue.


Commenti

pubblicato il 02/02/2009 0.26.38
ulisse45, ha scritto: Complimenti! Continua così: ti si prospetta una certa, fulgida carriera di scrittore!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: