ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 24 giugno 2005
ultima lettura giovedì 13 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

EXXON

di gregnapola. Letto 1110 volte. Dallo scaffale Umoristici

EXXON L'anno scorso ho fatto due viaggi a New York. Frega niente, a me, di New York, ma ci dovevo proprio andare: come tutti i grandi romanzieri, s...

EXXON L'anno scorso ho fatto due viaggi a New York. Frega niente, a me, di New York, ma ci dovevo proprio andare: come tutti i grandi romanzieri, so che prima o poi scriverò un romanzo che inizia: "Tutte le volte che vado a New York, esco dall'aeroporto, chiamo un taxi e mi faccio portare al solito albergo". Sapevo che l'avrei scritto, prima o poi - e volevo materiale di prima mano. Soldi ne girano pochi: ho preso uno di quei pacchetti 'all inclusive' per il week-end ('mazza se parlo bene!). Ho speso l'ira di dio di taxi, ma l'ho girata tutta, la Grande Mela, da cima a fondo. Io non spicko una parola d'inglese, ma non è un problema: nei romanzi parlano tutti l'italiano e quando tradurranno il mio best-seller in inglese, non sarò certo io a leggerlo. Nel secondo viaggio, me la son presa comoda, ormai pratico della città. Già che ci sono, penso, porto a casa un regalino per la morosa. Entro in un negozio di abbigliamento di lusso: Armeni, Caciarel, Storace, Calvino Clay ... roba fica, insomma. Entro e mi trovo davanti un prototipo di femmina della razza negra: da sballo! Roba che mi son trovato tutto il sangue concentrato in una provetta. Ho perso la parola e meno male che tanto non parlo inglese. Capivo più niente, non sapevo cosa fare, dove fermare gli occhi che mi rotolavano sugli andirivieni delle sue curve. Lei mi guarda sorridendo, capisce il mio dramma, mi parla suadente - ma io capisco 'na mazza. D'istinto indico l'oggetto più vicino a me: slip Calvino Clay neri con rombi gialli, da 60 dollari l'uno. Pago, con piglio da signore ed esco impacciatissimo. Ho temuto mi chiedesse se volevo provarli: non avrei saputo come venirne fuori, per via della provetta - anche perché non avrei capito la domanda. Una volta fuori, non penso che a rivederla. Faccio il giro dell'isolato e dopo 15' rientro nel negozio. Mi guarda, sorride, ripete la domanda. Sono un gesso, impalato. Punto l'indice sugli slip di prima. Pago ed esco, accompagnato dal suo sorriso. Questa scena si ripete identica per altre quattro volte in poco meno di un'ora. Al sesto ingresso lei mi fa trovare la confezione di mutande già pronta davanti a sé. Vorrei sprofondare. Le colleghe mi segnano a dito, fanno risolini. Non so nemmeno chiedere nome e numero di telefono. Ho quasi finito i dollari. Biascico un 'gud bai' e scappo come un ladro. Penso che ogni volta che indosserò uno di quegli slip, sognerò trasfusioni di sangue. La scena madre del mio romanzo dovrebbe essere un amplesso intriso di erotismo, protratto per ore e con una carica devastante. Ecco che avevo per le mani il personaggio giusto - e son rimasto in mutande. Che fare? Percorro tre volte l'isolato e, passando di fronte a una libreria, ho il lampo di genio: fonderò in una tre scene erotiche di quelle forti prese da tre autori di best-seller americani. Una frittata erotica senza precedenti! Non sono più tornato a New York: prima che abbia bisogno di altri slip, ne passerà del tempo. Non ho ancora individuato le tre scene erotiche per la mia trinità genitale: troppo sesso scritto mi stanca; gli scritti non sono mai stati il mio forte. Ma soprattutto, non ho ancora per le mani il titolo vincente. Ho l'attacco; ho le mutande; ma non il titolo. Senonchè m'è venuta l'idea geniale. Titolo: EXXON Come: cos'è? è uno dei titoli del Dow Jones! E con quelle XX fa tanto sesso misterioso (l'avete mai capito il perché?) ...


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: