ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 9 gennaio 2005
ultima lettura martedì 22 gennaio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

VERSO CASA

di DOMENICO DE FERRARO . Letto 1707 volte. Dallo scaffale Sogni

VERSO CASA Scenderò verso il mare dei nostri sogni navigando lungo il fiume dell’oblio. Perduto in questo labirinto di parole. V...

VERSO CASA Scenderò verso il mare dei nostri sogni navigando lungo il fiume dell’oblio. Perduto in questo labirinto di parole. Vorrei raccontarvi di quella volta che andai su Marte e vidi per la prima volta tanti strani omini far festa in un bar astrale. Proseguii nell’ignoto universo con la mia nave dipinta d’argento Vidi luoghi incredibili ascoltai suoni misteriosi . Vidi maghi e folletti passeggiare distratti streghe eclettiche cavalcare turbo scope spaziali. Mi ritornavano alla mente tanti orrori metropolitani. La luna nova i poeti signori d’incubi. La ricerca di un luogo ameno d’una memoria perduta. Di quando appresi i misteri orfici. E mi calai nello spirito di natale. Uscii fuori di casa cantando a squarciagola. Corsi disperato verso una nuova meta. Vidi così al fine le città morte in riva al mare e i templi bagnati di pianto con le loro colonne corrose solitarie ancora erette nel tempo. In questo amore bruciato da una flebile fiamma ho viaggiato a lungo e son giunto mai vinto in luoghi remoti. Dentro il mio animo ho provato ogni passione ricordi di cui ho custodito il sorriso dell’essere. Camminando ai confini di questo immaginario collettivo tra i quartieri poveri e silenti le poche luci ancora accese natalizie intenerisce il pensiero . Il cielo s’apre ed un sentiero di luce conduce in paradiso. Non ho il coraggio di voltarmi indietro e vedere cosa e successo al vecchio natale malmenato da una banda di villani. Così affretto il passo abbasso il capo e mi dirigo di corsa a prendere il metrò per far ritorno a casa laggiù nei sogni miei Bambino .


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: