ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 27 aprile 2018
ultima lettura mercoledì 13 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

ruscelli d'ardente salsedine

di criscri. Letto 257 volte. Dallo scaffale Poesia

Ruscelli di ardente salsedine, a stuprare sguardi assonnati, indiavolati e gelidi corrono; rattrappita e umiliata si scorge la dea della vista, a guisa di faro ch’orfano giace della voce d’una poderosa luce. Sfila uno stridulo concerto Di solitudi

Ruscelli di ardente salsedine,

a stuprare sguardi assonnati,

indiavolati e gelidi corrono;

rattrappita e umiliata

si scorge la dea della vista,

a guisa di faro ch’orfano giace

della voce d’una poderosa luce.

Sfila uno stridulo concerto

Di solitudini rapprese e inscalfibili

Ch’all’estasi d’un morbido dileguarsi

Anelanti accorrono

Con sfiatato passo di moribondi.

A sdentati rimasugli s’affidano

Ammantati di astrali arrampicate

I fonemi immotivati della speranza;

lucido è lo zelante ritrarsi

dal nuovo giorno che consueto sbuffa

su aculei di ore insanguinate;

distendendomi vado rassegnato

sulla pelle di vastità irridenti

velenose scaturigini

di un’incomprimibile assenza di senso.

Un decomposto cuore assiso si scorge

A rimirar ebbro di gemiti

L’estinguersi di ancheggianti palpiti

Verso un domani non disiato,

che sembianza serba d’irrazional numero.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: