ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 24 aprile 2018
ultima lettura mercoledì 22 maggio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

AVICII LAST CHAPTER

di ArchStanton. Letto 268 volte. Dallo scaffale Attualita

La vita, fatta di valori e sentimenti insiti solo in noi stessi, finisce quando il successo ed il soldo diventano più importanti di ogni altra cosa... Quando diventi un veicolo che serve solo a raggiungere tale scopo, diventi nullità.

Ho appena finito di guardare lo speciale di Avicii sul portale di Netflix; bene dopo questo, il mio primo pensiero è stato: " Wow com'è possibile che sia stato scritto prima che sia morto?" Perchè effettivamente è quasi un testamento; testamento che deve farci riflettere.

Qui parliamo di un tema fondamentale, il tema della libertà, della nostra libertà che effettivamente dal momento del nostro concepimento finisce; finisce perchè tutto cio' che ci circonda è già in qualche maniera stato scritto e quindi non ci permette di esprimere noi stessi.Qui parliamo di un ragazzo, che a mio modesto parere, ha rappresentato al meglio la dance del nostro secolo, facendo l'unica cosa che un musicista dovrebbe fare, essere se stessi.

Non lo conoscevo, ma ho visto il suo sguardo, la sua paura, la sua innocenza nell'essere risucchiato da qualcosa che giorno dopo giorno è diventata sempre più enorme ed ingestibile.Le oppressioni, le istruzioni da seguire per rimanere nell'olimpo della musica.

Lui ad un certo momento, ha detto sai che c'è? A fanculo tutto e tutti, e giuro che ho apprezzato enormemente questo suo gesto, perchè un conto è scrivere musica per il piacere di scriverla, un altro è dover essere schiavo del business che ci sta dietro.

Purtroppo lui è stao vittima probabilmente di tutto questo, anche se al momento non si conoscono le cause, beh, mi viene da pensare che i traumi dovuti a queste circostanze siano stati i veri fantasmi che lo hanno portato via.

Per concludere, un ringraziamente speciale a chi ha messo davanti l'avidità distruggendo un talento, una persona e gli affetti di quest'ultimo.

Ciao Avicii, spero tu sia in un posto dove i soldi sono solo carta, e dove le emozioni, quelle vere stiano danzando con la tua musica.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: