ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.463 ewriters e abbiamo pubblicato 74.490 lavori, che sono stati letti 48.351.150 volte e commentati 55.315 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 15 aprile 2018
ultima lettura venerdì 20 aprile 2018

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Tutto Shining ( 9 )

di Zentropa. Letto 84 volte. Dallo scaffale Generico

Vediamo di tracciare un profilo di Jack Torrance , di lui sappiamo che e' un ex insegnante con problemi di alcool e che in passato  sotto  l' effetto dell' acool a preso a bastonate la madre , accetta il lavoro di custode dell' Overlook ...

Vediamo di tracciare un profilo di Jack Torrance , di lui sappiamo che e' un ex insegnante con problemi di alcool e che in passato sotto l' effetto dell' acool a preso a bastonate la madre , accetta il lavoro di custode dell' Overlook hotel e a causa della forte nevicata rimangono isolati lui con la moglie ed il figlio , poi con il manifestarsi di visioni di morte e gli apparenti colloqui con Delbert Grady che gli rivela di averte sterminato la sua famiglia a causa di entita' cattive e/o il Male e il dialogo nel bar del salone con Lloyd che gli dice in un modo molto ambiguo che lui non oserebbe Mai fare del male alla sua famiglia ., Jack un po' per volta inizia ad impazzire incolpando la moglie Wendy che lui non riesce a scrivere in santa pace e poi anche con il figlio ( questo a causa del bere che lo rende psicologicamente instabile ) . Danny dice di essere entrato nella stanza 237 ., la madre lo trova fuori dalla stanza con dei graffi sul braccio e il segno di una mano sul collo ., io qui azzardo un' ipotesi : e se fosse stato Jack anche a sua insaputa in preda alla pazzia ed il Male aggredisce Danny ( qui la pedofilia non c' entra ) e dopo se ne rende conto e decide di ucciderli tutti e due e poi togliersi ( forse ) la vita ....seguendo attentamente il film si puo' notare che la fotografia fredda serve per dare il senso di oppressione che esercita l' Overlook hotel su Jack ., questo enorme Moby Dick ......gia' si potrebbe fare un parallelo Shining come Moby Dick il capitano Acabh ossesionato dalla balena bianca come Jack lo e' inconsapevolmente dall' Overlook Hotel gia ' il suo nome significa : contro lo sguardo o sorvegliare e/o lasciare sfuggire o doppiezza perturbante = Male , tutti e due alla fine si confronteranno con il male e avranno la peggio , in fondo sono sempre i mostri dell' io i peggiori " se ti specchi nell' abisso , l' abisso ti riflettera' " . Tornando a Jack Torrance lo si potrebbe definire un looser un perdente e forse lo sa ma non lo ammette neanche con se stesso e segue ineluttabilmente il suo percorso fino alla fine ., un po' come i personaggi di David Goodis e di Cornell Woolrich scrittori degli anni 50" che di ombre oscure e poche luci ne sapevano molto e Stephen King ne e' rimasto influezato in parte . Va detto che S. King si e' sempre lamentato del film ., dicendo che il film e' freddo ed il libro e' caldo . Nel 2016 la " Minnesota opera " ne ha tratto un libretto operistico liberamente tratto dal romanzo in questione ,. in questo caso cantato e recitato con tanto di esplosione ed incendio finale dell'hotel ., per saperne di piu' andate sul sito Overlook hotel .


Commenti

pubblicato il lunedì 16 aprile 2018
mavisa, ha scritto: Conosco il commento di King,ma non l'ho mai condiviso.Secondo me la freddezza incontestabile dell'ambiente sottolinea ancora meglio l'avanzare della follia in Jack,credo anzi che la forza del film sia proprio nel non aver rispettato in toto la trama del libro,ma nell'averne,se così si può dire,assorbito il succo,rimandandone allo spettatore le atmosfere claustrofobiche(la sindrome della capanna vuota esistedavvero,del resto,e mi sembra che King si sia ispirato ad un fatto di cronaca realmente accaduto).Anni fa ho visto una serie che rispecchiava molto fedelmente il libro,ma l'ho trovata di molto inferiore al film,anche se vi recitava nel ruolo di Wendy,Rebecca de Mornay,che è una delle mie attrici preferite.
pubblicato il lunedì 16 aprile 2018
Zentropa, ha scritto: ciao Mavisa , King si e' ispirato ad un fatto di cronaca e ' vero ... a Kubrick non gli interessava la trama del libro ., tante' che ad esempio Halloran quando incrocia un incidente stradale a causa della nevicata l' auto e' una Wolskwagen nel libro e' rossa e nel film e' gialla fatto apposta da Kubrick come messaggio a S. King che non gli interessava la fedelta' al suo libro .....non so se fai riferimento alla serie andata in onda nel 1997 in 6 puntate sulla TV americana ...della De Mornay molto giovane ti suggerisco se per caso non l' hai visto " A 30 secondi dalla fine " 1985 film bellissimo di Koncalovskij.....alla prossima ..

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: