ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 11 aprile 2018
ultima lettura martedì 16 ottobre 2018

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

(Recensione) DIRA - Mi psicanalizzai

di angelotomasello. Letto 189 volte. Dallo scaffale Musica

Mi psicanalizzai è il titolo del primo Ep di Claudia Gallanti, in arte Dira, che esordisce alla grande con un’opera profonda e prodotta con estrema cura.

DIRA - Mi psicanalizzai

(Autoproduzione)

Mi psicanalizzai è il titolo del primo Ep di Claudia Gallanti, in arte Dira, che esordisce alla grande con un’opera profonda e prodotta con estrema cura.

L’album è composto da sei brani che ripercorrono l’evolversi di un’analisi interiore, tra sconforto, rimpianti e paura di non essere all’altezza, temi che attingono dalle storie personali dell’artista ma che Dira rende facilmente condivisibili.

Roma apre il disco con un’atmosfera malinconica, partendo da un leggero arpeggio di chitarra acustica che fa da sfondo ad immagini passate che scorrono veloci e si accumulano fino all’esplosione elettronica del ritornello che racchiude una vera e propria richiesta di liberazione.

L’atmosfera non cambia in Bla bla bla e nemmeno l’approccio stilistico che vede alternarsi la vena acustica e pulita delle strofe a dei ritornelli elettronici, pesanti e distorti.

Senza scarpe muta nello stile e si intensifica nel mood, con un piano essenziale ed evocativo a far da sfondo ad una voce più calda e piena.

Mi psicanalizzai da me è il pezzo che si distacca maggiormente dall’atmosfera generale, fuori dagli schemi per quanto riguarda il sound, in continuo mutamento, e con un messaggio espresso in modo sarcastico ed irriverente.

In Come si fa Dira diventa cupa, disillusa, quasi fredda e le basi la seguono a ruota con synth pesanti e arpeggi pungenti.

Il sorriso dei mostri chiude invece l’album con un senso di serenità e consapevolezza, come se fosse una sorta di summa del percorso fatto.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: