ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 4 aprile 2018
ultima lettura mercoledì 16 gennaio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Recensioni di LP del passato recente e non

di Zentropa. Letto 213 volte. Dallo scaffale Musica

Alarm album " Declaration " 1984 / Big Country album " The Crossing " 1983 : Sia gli Alarm che i Big Country hanno affinita' musicali che vanno dai suoni delle chitarre fino ai testi politici per gli Alarm e piu' legati alla propria...

Alarm album " Declaration " 1984 / Big Country album " The Crossing " 1983 : Sia gli Alarm che i Big Country hanno affinita' musicali che vanno dai suoni delle chitarre fino ai testi politici per gli Alarm e piu' legati alla propria terra per i Big Country . Ma iniziamo dai gallesi Alarm che con " Declaration " si fanno conoscere se non a livello mondiale ma bensi' europeo ., va detto che tutte e due le band ricordano per i suoni sia i Clash che gli U2 ., Mike Peters cantante degli Alarm ha questa voce che ricorda Bono vox ma comunque e' un validissimo cantante e questo album ancora oggi e di tutto rispetto , io questa affinita' vocale con Bono non l' ho mai notata ...sono stati anche paragonati al grande Bob Dylan ma dli Alarm questa cosa l' hanno sempre negata ., ma negli anni 80 " certi giornali musicali inglesi se una band non piaceva cercavano di affossarla a livello musicale , resta il fatto che tutte le canzoni sono di ottimo livello e che con un album cosi' belloed interessante divenne poi difficile ripetersi ., forse con " Strenght " si sono avvicinati parecchio ., ma con questo " Declaration " per me resta tra gli album rock o rock - wave piu' belli degli anni 80" ., anche la copertina . / I Big Country scozzesi si presentano con questo " The Crossing " con una novita'., le chitarre con suoni di cornamuse ., che sembrava una bella idea , difatti l' album e' molto bello solo che poi al secondo album si ripetono e al tezo album non potevano ripetersi nuovamente ., difatti cambiarono suono ....." The Crossing " prodotto da Steve Lillywhite gia' produttore dei primi album degli U2 che si rivela vincente nella produzione di questo album. In questa band c e' un batterista Mark Brzezicki bravissimo batterista che collaboro' in diverse e famose band del periodo . Qui le sonorita' possono ricordare piu' gli U2 per certi versi ., mentre i testi sono legati molto alla loro terra ed i loro eroi ed anche qui una copertina molto bella in rilievo se non ricordo male mi pare che le prime mille copie dell' album inserito all' interno c' era una specie di gioco di societa' chiamato appunto " The Crossing " operazione commerciale intelligente . Questi due album similari sono da includere nei migliori album degli anni 80" ., secondo me tutta lamusica migliore proviene dagli anni 80" a seguire poi gli anni 70 " e 60 " e forse qualcosa negli anni 90 " con il Grunge , si puo' dire che dal 2000 in avanti movimenti musicali non ce ne sono piu' stati , sara' anche il fascino del periodo ma secondo me musica bella come negli 80" mai piu' sentita e questi 2 magnifici album lo testimoniano .


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: