ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 25 marzo 2018
ultima lettura mercoledì 13 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Recensioni di LP del passato recente e non

di Zentropa. Letto 185 volte. Dallo scaffale Musica

Echo e the Bunnymen LP : " Flowers " 2001 .   .....Questa band di Liverpool sia stata sempre doorsiana lo si sapeva gia' , anche con riferimenti hai Byrds ., ma in special modo in questo album che insieme a " Evergreen "&n...

Echo e the Bunnymen LP : " Flowers " 2001 . .....Questa band di Liverpool sia stata sempre doorsiana lo si sapeva gia' , anche con riferimenti hai Byrds ., ma in special modo in questo album che insieme a " Evergreen " 1997 che segnava il ritorno della band con un nuovo album se si tiene conto che l' ultimo vero album con Ian Mc Culloch e del 1984 ., si' in mezzo c' e' " Reverberation " del 1990 senza Culloch un album diciamo discreto . Ma torniamo a " Flowers " questo album mi ha dato sempre l' impressione che oltre ad essere doorsiano come dicevo e quasi come se la band volesse omaggiare in un solo album i mitici Doors , praticamente tutte le canzoni hanno riferimenti sonori hai Doors , addirittura una canzone " Buried alive " c' e' una chitarra in sottofondo che ricorda la chitarra di Robert Fripp nel pezzo " Heroes " di Bowie , non sto a dirvi quali riferimenti hai Doors ci siano ., lascio a voi scoprirlo ma comunque questo e' forse uno degli album piu' belli degli Echo e the Bunnymen , dopo il loro ritorno verso la fine dei 90 " fino ad oggi continuano a produrre album di ottima qualita' ., una nuova rinascita ., non tutti i gruppi della new wave ci sono riusciti , onore alla carriera degli Echo e the Bunnymen uno dei gruppi secondo me piu' originali e validi di sempre .


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: