ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 24 marzo 2018
ultima lettura giovedì 17 gennaio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Arty

di Zentropa. Letto 229 volte. Dallo scaffale Fiabe

Una volta un cane di nome Arturo che viveva per strada non perche' nessuno lo voleva ., non perche' fosse di brutto aspetto anzi era un meticcio dal muso simpatico ., solo che il suo mantello era a pois grigio e nero e inoltre non abbaiava mai perche' ...

Una volta un cane di nome Arturo che viveva per strada non perche' nessuno lo voleva ., non perche' fosse di brutto aspetto anzi era un meticcio dal muso simpatico ., solo che il suo mantello era a pois grigio e nero e inoltre non abbaiava mai perche' gli sembrava una perdita di tempo ., al limite un " whof " proprio se doveva . Arty come veniva chiamato nel quartiere decise di farsi un giri in giro come lui diceva , dopo aver attraversato la parola " attraversato " nella lunghezza dovuta si incontro' muso a muso con un gatto ma siccome non ne aveva mai visti penso' che fosse un cane travestito di quelli " strani " e non se ne curo' e neanche il gatto che si chiamava Peltro perche' era grigio scuro e perche' aveva altro da gattare . Fatto sta che girin girando fini' in un parco dove incontro' un bambino col volto triste ma cosi' triste ma cosi' triste che perfino chi sta scrivendo si sente triste ., ma anche gli uccellini del parco che volando di li' venivano talmente tristi da scordarsi di volare e allora per non cadere volavano in un' altra storia , Arty chiese al bambino come mai era cosi' triste ed il bambino rispose che non era triste ma che era nato con quel volto e per sopramercato i suoi genitori lo avevano chiamato Tristano ., ma si puo'!? Al che Arty penso' che c' era gente ben strana in giro ., cosi' si rimise in giri in giro e " attraversoarrivo' " nella lunghezza della parola nella metropolitana ., sali' sul primo vagone e attese ......arrivo' al capolinea scese e uscendo dalla metro che non era cosi' lunga perche' in una storia breve non ci sta mica , Arty si accorse che non c' era piu'nulla era tutto sparito ., c' era solo lui e la storia di cui era protagonista e penso' perche' e' lecito pensare che i cani pensino ., se ci riescono le persone .....che sta a vedere che sono arrivato alla fine della storia ., ma allora come faccio a tornare indietro ? Allora Arty si accorse che vi era vicino a questa storia , un' altra storia appena iniziata e vi si infilo' ., fu cosi' che Arturo detto Arty girin girando ando' in un' altra storia mentre questa e' praticamente finita . P.S. se vedete Arty e'quello a pois ... N.F.


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: