ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 22 marzo 2018
ultima lettura giovedì 21 febbraio 2019

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

Depilazione "Totale"

di agente11. Letto 844 volte. Dallo scaffale Eros

Da quando conosco lui ...mi è sempre balenato in mente fargli questa sorpresa ...è un amante straordinario e mi soddisfa in tutto. Sa prendermi, sa capovolgermi sa farmi godere come pochi uomini hanno fatto. È dolce,premuroso,s...

Da quando conosco lui ...mi è sempre balenato in mente fargli questa sorpresa ...è un amante straordinario e mi soddisfa in tutto.

Sa prendermi, sa capovolgermi sa farmi godere come pochi uomini hanno fatto.

È dolce,premuroso,sa come farmi sciogliere.

È un uomo...il mio uomo anche per questa sera...

So che va in estasi per un sesso femminile ben curato , liscio e rasato.

Quante volte ho voluto fargli questo regalo,ma accidenti oggi non faccio più in tempo ad andare dall'estetista,questo ufficio mi sfinisce... dovrò fare da sola.

Vado ha casa in fretta lui tra un'ora è qui e voglio piacergli.

Corro in bagno e apro l'acqua calda, che scorre velocemente come il tempo rimasto,verso del bagnoschiuma e mi spoglio .

Sono ancora una bella donna ,involontariamente le mie mani vanno sui miei seni e subito un fremito mi coglie improvvisa immaginandomi la serata con lui...

Un bel bagno caldo, è proprio quel che ci vuole, porta via la stanchezza e rinfresca lo spirito eppoi...così facendo il pelo si ammorbidisce, prendo il rasoio " da signora" e mi depilo.

Certo sarebbe meglio la ceretta, ma proprio non ho il tempo e stasera per lui voglio essere al top.

Ho già messo il vino nel cestello del ghiaccio e preparato i calici di cristallo.

Tutto a posto: quando entrerà da quella porta, mi troverà liscia e morbida come una neonata...
Alzo pigramente dall'acqua la gamba destra e la poggio sul bordo della vasca,lentamente e con cura comincio a passare il rasoio; una pacchia, taglia che è un piacere, un attimo e il pelo sparisce.

Mmmm com'è liscia...

Alzo anche l'altra, con calma passo il rasoio. Finito, facile e veloce, ma devo uscire dall'acqua, le ascelle devo vederle allo specchio per depilarle.

Un pò più difficile, ma si pùò fare: perfetto, lisce come il velluto.

Adesso la parte più impegnativa, pelare la patata.

Di solito l'estetista dà qualche bello strappo eeeeeeaahhhhhiiii, il pelo non c'è più!
Devo mettere uno specchio sotto, altrimenti non ci vedo: saranno anche rasoi di sicurezza, ma non è che mi fidi troppo.

Sono lì, a gambe aperte, a cavallo di uno specchio.

Cavolo ma che succede ...solo al pensiero di lui sono già eccitata...devo darmi una controllata.

La porta si apre.

Due occhi verdi e maliziosi mi guardano.

Tiene un calice di vino in ambedue le mani e sorride sotto i baffi...
<< Hei, non si usa bussare?>> Sono arrabbiata, farmi vedere in quella posizione!

<< Veramente sarebbe stato difficile, con i calici in mano...cosa stai facendo? >>

<< Provavo a depilami la patata, ma ho paura di tagliarmi, non l'ho mai fatto, con il rasoio. Volevo fartela trovare bella liscia...>>

<< Mmm...intanto bevi il vino, prima che si scaldi, poi ti aiuto io...sarà un vero piacere...>>
Mi porge il calice,e sorride sornione immaginandosi già la scena, bevo, lentamente.

Il vino fresco va giù che è un piacere, mi inebria la mente,ma mi desta lo spirito.

Beve anche lui, con gli occhi fissi alla mia patata.

Mi eccita l'idea di lui che mi passa il rasoio lì, con mano leggera, lentamente...scolo tutto il calice,e socchiudendo gli occhi mi perdo in un turbine di emozioni.

Divento rossa, sento caldo, lui continua a fissarmi, mentre finisce il vino...

Mette ambedue i calici sulla mensola del bagno, prende un asciugamano e dopo un rapido, leggerissimo bacio, come a darmi un assaggio di quello che sarà la serata, mi prende per mano e mi porta in camera.

Mette l'asciugamano sul letto e mi aiuta a stendermi sopra, mi prende il rasoio e il tubetto di crema dalle mani e mi fa allargare le gambe.

Sorride soddisfatto: << Oh sì, piccola, sarà un vero piacere, andrò con calma, me lo voglio godere tutto, questo momento...>>

Comincia a farmi alzare una gamba e con le sue grandi mani la sfiora ,la accarezza con cura gustandosi quella pelle liscia cosi come piace a lui.

La sua mano sale arriva su verso il mio punto d'incontro ...mmmm mi sfiora il pelo lo accarezza, lo guarda e sorride.

La sua mano tocca per incanto i miei petali che pulsano già all'idea di cosa gli spetta.

Molla la presa, si posiziona in mezzo e lascia uscire della crema dal tubetto iniziando a massaggiare tutto il pube preparandomi così a solcare orizzonti infiniti.

Mi spande la crema che inizia a prendere consistenza,il suo massaggio è un incanto,la mia testa affonda nel cuscino insieme ad i miei tremori.

Mi dice di star ferma o la depilazione sarà incompleta e rischia di tagliarmi.

Faccio fatica a sentire quel massaggio sulle dolci labbra della mia fica e ad essere rilassata come vorrebbe lui.

Ad ogni suo tocco, stillo gocce di umori come un rubinetto che perde.

In quel momento farei volentieri a cambio di soggetti.

Prende con cura il rasoio e comincia ad accarezzare la mia pelle portando via con se tutto il superfluo.

Le mie gambe sono ben divaricate come la mia vergogna di trovarmi li in quel momento in quella posizione.

Afferra con due dite i teneri petali della mia fica,li solleva un poco e fa il suo dovere di estetista improvvisato.

Ad ogni passaggio di quella lama, immagino dentro di me che è la sua lingua a farmi godere.

Una due tre passate e la mia patata e delicatamente depilata in tutte le sue parti compreso il mio fiore posteriore...

Mi porge uno specchio per osservarmi e mi chiede : che ne pensi?

Sono stato bravo?

Sei favoloso ...riesco a malapena a balbettare, ora ci vuole un'ultimo massaggio rigeneratrice e tolto l'asciugamano inizia a scendere con la sua bocca sulla mia gamba sino ad arrivare a quel crocevia di sensazioni e tremori.

Sento il suo alito caldo e subito dopo distinguo la prima pennellata della sua lingua a sfiorarmi le grandi labbra.

La mia schiena s'inarca ,faccio dei movimenti incontrollati. Mi lecca ,mi succhia l'anima ...comincio a mugolare e a dire parole senza senso..

HHHHoooo .....SSIII ti prego...Continua....

Gli afferro la sua testa e la spingo verso il mio sesso ormai completamente in suo potere.

Ansima e gode anche lui...

Gli piace vedere, e leccare un gioiello pulito e profumato.

Divarica le grandi labbra e mi penetra con la lingua il più possibile.

Ad ogni pennellata o un sussulto e sento dentro di me un calore salire velocemente e stordirmi il cervello.

Mi attanaglia la mente e i sensi....HHooo SSIII.... Ti prego non fermarti

Tutto il mio corpo, gambe, cuore e testa compresi,sono diventati autonomi, io non riesco a comandarli.

Lui se ne accorge e delicatamente mi porta verso un orgasmo squassante e devastante allo stesso tempo.

Tremo tutta, la sua lingua mi divora e lenisce il mio dolere.

Il piacere e immenso e infinito.

Lui mi accompagna in tutti i miei spasmi fino a spengersi dentro di me e a fonderci in un rilassarci reciproco.

Alza gli occhi , mi osserva beata e felice e mi chiede:

Amore...piaciuto il massaggio?



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: