ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 9 marzo 2018
ultima lettura sabato 20 aprile 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Lettera nella notte

di Eoc. Letto 319 volte. Dallo scaffale Epistole

Era bellissimo parlare con te nella notte. Era come chiudersi in qualcosa che esisteva solo per qualche ora, ed eravamo completamente nostri, nascosti...

Era bellissimo parlare con te nella notte. Era come chiudersi in qualcosa che esisteva solo per qualche ora, ed eravamo completamente nostri, nascosti dal buio e vivi dentro. Sembrava tutto così assurdo ed impossibile. Mi sentivo così sbagliata e così felice. E mi chiedevo "può essere sbagliato qualcosa che mi rende così felice, può essere giusto ciò che mi rende triste?". Sei il profondo cambiamento della mia vita. Sei il salto, il buio e lo rimarrai sempre. Hai la fortuna di poter ricoprire per sempre in me qualcosa che nessun altro potrà mai essere. Neanche ti conoscevo, forse tuttora non ti conosco, però eri ciò per cui ne valeva la pena. Eri il mio ladro di sonno e lo continui ad essere. Non puoi vederti con i miei occhi, non puoi sentire i miei discorsi. Mi hai regalato qualcosa di bello. Le lacrime salate abbracciano le mie guance che vorrebbero posare sul tuo petto. Si è eroi quando si è bambini, quando nudi si corre verso l'altro per abbracciarlo. Siamo distanti ora nella notte, e non parliamo quasi più. Le nostre voci sono diverse. Sono meno timide, affaticate. A volte tremano. La notte ricorderà le cose migliori e beate le mura che conservano i miei sospiri.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: