ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 22 febbraio 2018
ultima lettura mercoledì 2 ottobre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Un ora prima

di Sguardoasud. Letto 227 volte. Dallo scaffale Amore

È ancora notte e ti sto scrivendo seduto dentro l'auto, fermo nel parcheggio dell'ospedale. È ancora presto per salire e la nevicata che sta venendo giù mi fa compagnia. Mentre guidavo, il mio cuore mi ha riportato a te e all'ultim...

È ancora notte e ti sto scrivendo seduto dentro l'auto, fermo nel parcheggio dell'ospedale. È ancora presto per salire e la nevicata che sta venendo giù mi fa compagnia.

Mentre guidavo, il mio cuore mi ha riportato a te e all'ultima volta che ci siamo salutati, tanti anni fa..

Era un arrivederci, come quello scritto nei film, quella mattina di Dicembre pioveva e tu, ferma sotto la pensilina del bus, sotto quella pioggia battente sembravi una rondinelle con le ali zuppe di acqua.

Ho i tuoi occhi, quegli occhi davanti e i tuoi occhiali da vista appannati, il tuo viso era li, come ora, ad un palmo da me.

Ti avrei voluto baciare ma il coraggio è un arma non sempre disponibile, ora mi pento di quel momento e di quell'abbraccio mancato.

Ho ancora però la sensazione della tua mano sul mio viso, di quella mano piccolina, che con quel gesto racchiudeva le parole dette e quelle non dette..un male ingiusto che in quel momento affondava il coltello dentro il petto.

Non passa momento..

Non passa minuto..

Non passa giornata..e quelle giornate diventano anni, senza che il tuo sguardo arrivi ad incrociare i miei; io impotente e fermo davanti alla naturalezza, di quell' acqua fresca che sono i tuoi occhi..

Come si chiama tutto questo..e perché ho nostalgia di te..?

Ora vorrei averti qui, seduta al mio fianco per poter accarezzare di nuovo i tuoi capelli..e sentire il tuo profumo.

Vorrei parlarti..

Ma non mi rimane che un sogno..non mi rimane che scriverti e parlarti attraverso queste lettere.

Se fossi partito un ora prima del tempo..

Mi manchi tanto ..

Sguardoasud

( in cuffia Le Vent..le cri)



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: