ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 14 febbraio 2018
ultima lettura martedì 18 settembre 2018

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Nel cuore, la tristezza.

di Laludoo. Letto 169 volte. Dallo scaffale Pensieri

Le parole sono difficili da gestire, scegliere e condividere. Ci sono situazioni in cui speri che cada un meteorite proprio sopra la tua testa pur di non affrontare l'argomento. A me basta entrare a contatto col mondo, tornare alla realtà, per s...

Le parole sono difficili da gestire, scegliere e condividere. Ci sono situazioni in cui speri che cada un meteorite proprio sopra la tua testa pur di non affrontare l'argomento. A me basta entrare a contatto col mondo, tornare alla realtà, per sentirmi come se mi avesse colpito e affondato.
Mi bastava quel che sapevo, mi bastava il mio piccolo mondo, non avrei dovuto uscire fuori. Per quanto abbia cercato di tutelarmi il più possibile, non è bastato, e mi ritrovo a pezzi, e ancora una volta penso che non sia giusto. Penso di non meritarlo. Eppure ho ingoiato le confessioni più amare che un cuore può comprendere fino ad un certo punto, fin quando non entra in gioco la dignità. Ma per quanto riguarda la mia, non c'è più da un pezzo. L'ho superata, schiacciata, sovrastata, e le mie braccia sono stanche, i miei occhi non guardano più i tuoi, e la luce si è spenta ancora.
Sono l'esempio perfetto dell'apatia. Un sassolino, in mezzo a miliardi, incastrato per sbaglio in una scarpa di qualche giovane ignoto, sopportato per qualche attimo soltanto.


Commenti

pubblicato il mercoledì 14 febbraio 2018
Nuovonicknamevecchiostato, ha scritto: La dignità non si può perdere, la massimo scappa e si nasconde. Però possiamo ritrovarla. Quanto fa male essere un sassolino in mezzo a tanti, e magari senza quello che fa paio a portata di sguardo? Se lo si sente questo male, allora non è apatia ma ribellione, passiva ribellione. La forza dei nostri sentimenti vince su tutto, tranne su quelli altrui... e ci basterebbe vedere un'opinione diversa, soltanto una. Oggi in calendario sembra esserci il giorno da pagare il conto

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: