ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 12 febbraio 2018
ultima lettura sabato 18 agosto 2018

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

J CAP 5

di samuele89. Letto 114 volte. Dallo scaffale Generico

Esistono diverse storie sul joker , questa è una mia personale interpretazione di come poteva essere la sua vita , prima che diventasse il nemico di batman. Godetevi la lettur

La banda iniziò a spendere i soldi che aveva rubato , comprando armi al cugino di Tim e rivendendole ad altri compratori , inizialmente si limitavano con piccole consegne , ma ben presto il numero delle armi iniziò ad aumentare e i guadagni della banda iniziarono a salire sempre più.
<< Ragazzi credo che dovremmo iniziare ad assumere qualcuno , anche perchè con questa mole di lavoro , non riusciremo a smaltirli tutti >> disse Matt.
<< Per non parlare che mio cugino , inizia a volere più soldi per il suo lavoro di fornitore di armi >> aggiunse Tim.
<< Penseremo a queste cose più tardi , anche oggi è stata una giornata faticosa , sarà meglio staccare >> disse Jack congedandosi.
<< Dove te ne vai ? >> chiese Gaggy.
<< Ho una cenetta romantica con mia moglie e non posso perdermela >> rispose Jack.
<< Beh allora divertiti pisellone >> disse Erick scherzando.
Jack andò al risptorante , dove aveva dato appuntamento a Sandra, era in ritardo , quindi affrettò il passo .
<< Tesoro sei in ritardo >> disse rimproverandolo Sandra.
<< Elegantemente in ritardo >> ribattè lui.
<< Amore sei sicuro che possiamo permetterci questo posto ? >>.
<< Non preoccuparti , ora che mi hanno dato la promozione , possiamo permettercelo , certo non navighiamo nell'oro , ma vedrai che con il tempo le cose andranno solo migliorando >> le spiegò.
<< Senti visto che sei di così buon umore , ho una notizia da darti >> .
<< Di che si tratta ? >> chiese incuriosito.
<< Sono incinta ! >> .
Jack non si tratenne dall'emozione , si alzò in piedi e l'abbraccio .
<< E una notizia stupenda tesoro ! >> disse euforico << mi hai reso l'uomo più felice del mondo per la seconda volta >>.
<< Ora non resta che dirlo a Thomas >> disse Sandra.
<< Non preoccuparti , Thomas è un bambino in gamba >> disse rassicurandola.
Dopo la lieta notizia , Jack e Sandra si goderono la cenetta romantica, fino a tardi. Una volta tornati a casa ,pafarono la baby sitter, Jack entrò in camera di Thomas per assicurarsi che stesse dormendo.
<< Ehi thomas sei ancora sveglio >> disse Jack.
<< Si >> rispose Thomas.
<< Che cosa stai leggendo ? >>.
<< E un articolo di giornale >>.
<< E perchè stai leggendo un articolo di giornale ? >> chiese incuriosito.
<< Qui parlano del mostro , che terrorizza i criminali >>.
<< Di che mostro stai parlando ? >>.
<< Del pipistrello gigante ! >> esclamò.
<< A... si ne ho sentito parlare >> disse << Sai non credo che esista un pipistrello gigante , qui a Gotham >>.
<< Invece si papà , in molti lo hanno visto >>.
<< E va bene , adesso però vai a letto che è tardi >> disse mentre gli rimboccava le coperte .
<< Mi racconti la storia del clown ? >> chiese .
<< Non è un pò tardi ? >> .
<< Ti preeeego >>.
<< E va bene , ma poi a dormire >>.
Jack raccontò la storia e una volta che si addormentò gli diede il bacio della buonanotte e spense la luce della stanza . Il giorno dopo , si incontrò con Erick per discutere i dettagli che avevano discusso il giorno prima .
<< Allora com'è andata con tua moglie ? >> domandò Erick.
<< Alla grande , pare che sia incinta >> rispose Jack.
<< Tu lo sai che ci vuole del tempo , per capire se una donna è incinta o meno ? >>.
<< Si ! lo so benissimo , mi ha dato la notizia ieri sera >>.
<< Congratulazioni allora, una nuova bocca da sfamare >> disse scherzando << tua moglie ancora non lo sa che hai lasciato il lavoro ? >>.
<< No e non lo deve sapere >>.
<< E per questo che stiamo andando dal cugino di Tim , per discutere i dettagli del suo compito >>.
<< Scusa una domanda , ma perchè ti sei portato dietro quel passamontagna rosso ? >>.
<< Preferisco non farmi vedere da questa gente e poi ormai è diventato un pò come la coperta di linus , mi da sicurezza ogni volta che la indosso >> spiegò.
<< Fai un pò come ti pare >>.
I due arrivarono dal cugino di Tim. Il suo nome era Gregory , ma si faceva chiamare Bang , bisognava ammettere che mancava di fantasia . Bang era il classico tipo di cui non ci si poteva fidare molto , sia chiaro andava bene fino a che gli affari erano di bassa entità , ma ora che Jack voleva allargare i suoi affari , aveva bisogno di più affidabilità.
<< Ciao tu devi essere Bang >>.
<< E tu chi sei ? >> .
<< Non ha importanza chi sono , ma se proprio mi vuoi dare un nome , chiamami pure cappuccio rosso >> rispose Jack.
<< Come vuoi tu amico >> disse << che cosa posso fare per te ? >>.
<< Ultimamente stai fornendo armi al mio socio , tu lo conosci bene si tratta di tuo cugino >>.
<< Si ora capisco , ultimamente state comprando molto , che cosa volete che faccia ? >> domandò.
<< Abbiamo intenzione di aumentare i profitti dei nostri affari >> rispose.
<< E di quanto ? >> .
<< Almeno 20 volte >>.
<< 20 volte ! io non posso reggere delle ordinazioni di questo genere >>.
<< Lo so bene è per questo che ti sto gentilmente chiedendo di farti da parte >>.
<< E dimmi un pò chi è che vi fornirebbe le armi , se io devo "mettermi da parte ">>.
<< Conosco un altro fornitore , che può garantirci quello che vogliamo >> rispose Erick.
<< Come volete voi , il mercato delle armi è grande , vi auguro buona fortuna >> disse tendedogli la mano .
<< Quindi è tutto a posto ? >> domandò Jack.
<< Assolutamente , apprezzo che il capo sia venuto di persona ad informarmi >> rispose Gang con un sorriso.
<< Se le cose stanno così , buona fortuna >>.
I due si allontanarono , per tornarsene allo stabile abbandonato.
<< Secondo te è tutto risolto ? >> domandò Erick .
<< Non lo so , ma teniamo occhi e orecchie ben aperti , non si sa mai >> rispose Jack.
Una volta arrivati allo stabile , li ad aspettarli c'era Tim che era appena stato avvisato da suo cugino , che non avrebbero più preso armi da lui.
<< Che diavolo vi siete messi in testa ! >> gridò Tim.
<< Non ti scaldare , discutiamone con calma >> disse Erick.
<< Discuterne con calma ! avete tagliato i rapporti con mio cugino senza motivo >>.
<< Dobbbiamo espanderci , abbiamo bisogno di un professionista >> spiegò Jack.
<< La vuoi sapere una cosa ? tu non mi sei mai piaciuto , da quando sei qui hai sempre voluto comandare tu ! >> disse avvicinandosi a lui in maniera minacciosa .
Erick si frappose fra i due , per stemperare la situazione.
<< E stata un idea di tutti e due , non solo la sua , quindi devi prendertela anche con me >> .
<< Tu lo proteggi sempre >> ribattè.
<< No Erick , non c'è bisogno >> disse Jack prendendo la parola << L'idea è stata esclusivamente mia , se vuoi prendertela con qualcuno fallo pure con me , avevamo detto che ci saremo preso quello che è nostro di diritto e per farlo dobbiamo affidarci a qualcuno che conta nel settore , se vuoi rimanere con noi bene , altrimenti ... >>.
<< Altrimenti ? >>.
<< Altrimenti puoi prendere la tua parte e andartene via >>.
<< Allora prenderò la mia parte e me ne andrò , ma sappi che non sei un Dio in terra prima o poi , tutto questo ti si rivolterà contro >>.
Tim se ne andò lasciando definitivamente il gruppo . Infondo per Jack tutto questo andava a suo vantaggio , quel Tim non gi era mai piaciuto e ora che non c'era più poteva muoversi come voleva , senza che nessuno potesse obbiettare. Passarono alcuni mesi e l'organizzazione iniziò a farsi notare , i guadagni stavano aumentano e ben presto in città , tutti sapevano chi fosse cappuccio rosso.
<< Capo c'è un tipo che vuole vederla >>.
<< Ditegli di sparire , ho ancora molto da fare >>.
<< Dice di avere notizie importanti su cappuccio rosso >>.
<< Fatelo entrare >>.
<< Buona sera signor Falcone >> disse Tim con rispetto .
<< E tu chi saresti ? >> domandò.
<< Mi chiamo Tim Mattew >> e una volta facevo parte della banda del criminale che si fa chiamare cappuccio rosso.
<< Perchè facevi parte della banda ? >> .
<< Abbiamo avuto delle divergenze e ci siamo separati<< Per quale motivo vieni adesso ? >>.
<< Beh non è facile poterla vedere >> rispose.
<< Capisco , dunque dimmi chi è questo cappuccio rosso >>.
<< Prima però voglio essere sicuro che non ci saranno ripercussioni su di me >> disse cercando di proteggersi in qualche modo.
<< Non preoccuparti qua sei fra amici >>.


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: