ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 30 gennaio 2018
ultima lettura venerdì 15 febbraio 2019

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

Il pensiero di Lilli...

di agente11. Letto 466 volte. Dallo scaffale Eros

Il petto ansima, mentre lo percorro con le dita; lo libero da inutili costrizioni e le carezze diventano più decise. I capezzoli turgidi come non mai. Una mano scende, mentre l'altra continua a palpare il seno gonfio e finalmente nudo e si fa strada tr..


Molto bello questo pensiero per me,mi hai descritta in modo meraviglioso.

Devo amettere che il piu delle volte sono sola a fare queste cose ma con la mente sono li con te a condividere momenti bellissimi ed unici.

Tutto è nato all'improvviso quasi come un gioco ma tu a differenza di altri non hai mai giocato con i miei sentimenti....hai sempre avuto rispetto...sei sempre stato sincero ed educato e sai quanto io apprezzo questo nelle persone.

Potrà sembrare strano ma sento di aver fatto con te una sorta di percorso di crescita....io ho capito lati del tuo carattere e tu viceversa...sai capire quando sono nervosa stanca felice "matta" come mi chiami tu e cosa molto importante avverti quando mi metto nei casini...

Io davvero ero convinta che il mondo virtuale fosse una sorta di abbaglio,inganno,falsità e forse una piccola parte lo è ma mi basta pensare a te per ricredermi perchè come più volte ti ho ripetuto sei un uomo meraviglioso con la M maiuscola.

Sei entrato nella mia vita cosi delicato,dolce come una carezza del vento,dolce quanto basta per farmi vibrare l'anima e sai quanto la mia sia spesso in tempesta ma basta una sola tua parola per placare ogni mio tormento.

La lontanza certo non aiuta....e spesso ci fa sentire fragili e vulnerabili ma è il caro prezzo da pagare quando si incontra un angelo come lo sei tu..

Mi manchi sempre di più e mi sono resa conto che i messagg le telefonate non mi bastano io voglio te...ovunque ma ti voglio. ora mi sentirò dannatamente in colpa quando riprenderò il lavoro perchè avremo meno tempo per sentirci e mi si spezza il cuore ma sappi che sarei nella mia mente e nel mio cuore sempre.è da molto che non scrivo e chissà che troverai in queste righe...

Io ti adoro quando al telefono mi parli e mi ami facendomi sentire viva...solo tu riesci ad avere questo potere sul mio corpo e quando mi tocco e lecco le mie dita e le infilo dove vorrei essere penetrata con forza e con amore da te mi sembra sia tu a farlo ed è meraviglioso...

So che non è forse il racconto che volevi leggere e mi spiace.

Ieri sera ho provato una sorta di dispiacere quando ho detto che sentivo di amarti e tu ti sei come bloccato...non negarlo perchè è così ma non importa so che ci sei e questo per me è importante...ti chiedo solo di essere sincero sempre...abbi cura di me non capiterò una seconda volta. con affetto tua amorosa patata<img src="file:///C:\Users\MereuG\AppData\Local\Temp\msohtmlclip1\01\clip_image001.gif" alt="Descrizione: http://mail39b.webmail.libero.it/cp/images/default/en/mail/layout/invalid_image.gif" width="1" height="1" />

----Messaggio originale----
Da: "Data: 23-ago-2016 8.53
A: "lilly Oggi: R: pensiero per te

Distesa sul letto, mi sento così languida, così calda e così tanto sola.

Chiudo gli occhi per rilassarmi, per godere del buio, per staccare per un po' con la realtà.

Così ad occhi chiusi mi vengono in mente le tue mani, le tue labbra e la voglia di te prende il sopravvento.

I nostri momenti trascorsi insieme, mi scorrono davanti e rivivo le stesse sensazioni.

Il sapore dei tuoi baci sulla pelle, l'emozione delle tue labbra sulle mie, la tua lingua prepotente che si spinge con forza, quella bocca così insaziabile che scende sempre più giù.

Il petto ansima, mentre lo percorro con le dita; lo libero da inutili costrizioni e le carezze diventano più decise. I capezzoli turgidi come non mai.

Una mano scende, mentre l'altra continua a palpare il seno gonfio e finalmente nudo e si fa strada tra le gambe dischiuse.

Le dita indugiano solo un po e poi decise si spingono e spariscono in quel caldo accogliente lago.

Penso alle tue dita che sanno farmi vibrare come neanche io so fare; a come sanno muoversi dentro di me, a quale sensazioni sanno darmi, ai meravigliosi orgasmi che mi provocano e alle copiose, abbondanti esplosioni di piacere che sai regalarmi quando mi tocchi in quel modo, come solo tu sai fare



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: