ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 29 gennaio 2018
ultima lettura giovedì 14 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Il Bello delle Donne

di agente11. Letto 391 volte. Dallo scaffale Amore

Tutti la cercano,è briosa e sovente la vedi trista,ha preso la vita per le corna e la trascina avanti. È calda,anzi caldissima e piena di risorse…insomma da amare in tutto e per tutto Lei ama la sua libertà...almeno per ora.

Ciaooo come stai? E’ da un p’ò che non ci sentiamo…mi chiedevi di aggiornarti…ed eccomi qui..

Mi parli di sviluppi?
Bhe in questo momento è un pò tranquilla la situazione,ma partiamo dall'alto.


Beatrice; donna Siciliana meravigliosa trapiantata in Svizzera solo buongiorno e buonasera e come stai,dopo esserci scambiati effusioni reciproche,abbiamo compreso che la vita è composta anche da altro oltre il sesso,ci regaliamo battute piccanti e significative sulla vita e scambio di informazioni varie sui suoi figli e la sua ex situazione con un uomo che non sapeva ne di me e ne di te,tipo un quaquaraquà,come riportava il romanzo di Leonardo Sciascia,Il giorno della Civetta,un Chiacchierone o buono a nulla.

Enza… lei è di Milano...non pensavo ci fossero ancora donne del suo stile,incantevole creatura quarantenne, lavora in fabbrica,ma mette tutti in riga,mi porta rispetto e mi adora,donna caldissima,di una sensibilità unica,ma purtroppo sola intorno a se ,anche in una manifestazione di piazza… mi ha amato da impazzire,ma solo da lontano,forse perche di lei ho anche le radiografie del suo fegato …oltre al suo dolce sorriso .

Sempre Milano,c'è Tatiana con cui sto conversando sul più e sul meno della sua vita.
Donna in carriera,annoiata che potrebbe concedersi per quel pizzico di ironia in più che manca nella sua vita.

Intelligente quanto basta dal ponderare le parole e le allusioni.

Aperta a nuove esperienze se solo c’è ne fosse la ferma convinzione e determinazione a lasciarsi andare. Disposta anche ad un incontro lesbico per dare un brivido maggiore alla sua vita…o semplicemente a tradire...con qualche aitante uomo che le tocchi il cuore.

Dialoga con troppi uomini a mio avviso,starò in vetrina ad aspettare...poco.

Passando per Torino..c’è Carmela... anche questo tipico nome del sud,più precisamente una bella Calabrese di sessanta anni,anch’essa con diversi problemi non solo di salute,con un marito padre padrone che pensa solo al proprio bisogno sessuale da espletare quando vuole o decide lui,tramite pompini o leccate,perche non è più in grado di fare altro.

Di tanto in tanto riemerge,rimproverandomi che non la chiamo più,con lei c’è stato in incontro fisico a Roma,dovevamo andare in albergo,poi io non me la sono sentita e abbiamo pomiciato in macchina.

Mi spiace averla vista piangere per la disperazione di un incontro annullato,ma sono arrivando a masturbarla e sodomizzarla con un bel dito...MINCHIAAA..esclamo alla mia intrusione.

Dolce regalo,prima di separarci mi ha regalato i suoi slip rossi.

Ci soffermiamo ancora a Torino...dove incontro lei..una bella ragazza Romena,trapiantata ormai da sedici anni in Italia,lei è Serena… sempre sul filo del rasoio,vive sul posto di lavoro,e ha molto tempo libero a disposizione.

Dice che non mi chiamerà mai più,perche desidera ardentemente che salga su a Torino e dormire con lei,bella ragazza sempre sorridente e allegra,ma facilmente dispotica.

Puntualmente il giorno dopo mi cerca,perchè sola, ha bisogno di compagnia...con lei mi farei volentieri una giornata a letto,in un incontro ravvicinato,a lei dovrei domarla ma ci riuscirei..

Scendendo di poco..c'è Simona,donna separata e successivamente raggirata sentimentalmente da un altro uomo, che nello stesso momento stava con altre due.
Madre di due figli,di cui stravede,come ogni brava mamma, bellissimo rispetto e parliamo di tanto in tanto,nulla di più... è troppo bella come persona per pensare di farci qualcosa.

Scendendo verso Verona … c’è una nonnina super impegnata,la chiamo cosi perche a sessanta anni è già nonna di quattro nipoti che le assorbono gran parte della sua giornata…grande scrittrice di romanzi e racconti erotici,autrice di molti racconti pubblicati in questo sito…con cui e molto piacevole conversare con lei tra risate a denti stretti e a bocca larga.
Super indaffarata e stanca all'inverosimile...grande dispensatrice di energia,di suggerimenti e pensieri di vita vissuta,la adoro dal primo giorno..ha ps.mi dice che sono troppo curioso,a modo suo avrà anche ragione,ma io a modo mio la amo...

Scendendo verso sud ci fermiamo a Ascoli Piceno…

Qui c'è Marilena,ormai con lei solo sporadici saluti,sembra aver ripreso la sua vita in mano,anche se desidera avere considerazione e compagnia in torno a lei.

L’ho vista e sentita piangere troppe volte e di questo me ne e sempre dispiaciuto.

Una donna non dovrebbe mai piangere…per amore.

Se cosi non fosse si perderebbe..di nuovo come accaduto alcuni anni fa,intrufolatasi per caso in un giro di sesso saffico…

Ci fermiamo un attimo nella città eterna Roma ..Qui c’è il mio campo di battaglia,molte avventure e soddisfazioni avute con donne bellissime e sole,molte delle quali dedite al silenzi,ma aventi una doppia vita …causa monotonia matrimoniale.

Ora qui c’è la mia Concetta,almeno lei la strapazzo un pò e mi lascio coccolare da lei di tanto in tanto.

Donna affascinante ma stanca morta...corre a mille e si divide per tutti,lavora quindici ore al giorno,stiamo bene insieme,conversiamo di tutto e per il momento non ho rivali.

Tutti la cercano,è briosa e sovente la vedi trista,ha preso la vita per le corna e la trascina avanti.

È calda,anzi caldissima e piena di risorse…insomma da amare in tutto e per tutto
Lei ama la sua libertà...almeno per ora.

Fermiamoci un attimo a Caserta.

Ho perso le tracce di Serafina...la chiamo ma non risponde,le invio sms ma non risponde...non stava passando un buon periodo con il marito...temo si siano lasciati..ma mi preoccupa il fatto che non si fa sentire...Con Serafina ci siamo incontrati più volte in motel,e consumato molti rapporti idilliaci,ci siamo dati tutto uno dell’altro,e quando dico tutto mi sono espresso.

Lei è componente di alcuni racconti pubblicati,mai un problema,mai una insoddisfazione,perche lo faceva?Brivido e fascino del proibito,non è una cattiva ragazza.

Per ultimo e non perché da meno mi fermo a Foggia..Li trovo Franca.

Ma oramai è andata,non ci sentiamo più e mi dispiace,prima passavamo rore al cellulare durante il giorno...

Lei con i suoi moralismi a me che volevo portarmela a letto,ma poi ne aveva paura, poi lei che ama un'altra persona non corrisposta...ma non vuole lasciare la famiglia..molto paranoica e fissata...


Queste in breve una cronostoria delle mie donne... sto in finestra e vedrò cosa accade....

Non sono un bastardo,ma solo un compagno di viaggio.

Ma tutto ciò mi lascia dentro una morale…Uomo o Donna che sia….possiaamo avere un milione di persone intorno a noi e sentirci soli,

possiamo avere una sola persona al nostro fianco ,ma non la consideriamo,diamo spesso tutto per scontato .

Questo è lo sbaglio più grande..



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: