ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 22 gennaio 2018
ultima lettura giovedì 21 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

LA NOTTE DI FRANK

di raffaelefant. Letto 373 volte. Dallo scaffale Horror

Frank aspettò al buio, pregustando il sapore del sangue fresco della sua prima vittima, la sua amata Christine. L'atrio di quel cortile, nel pu...

Frank aspettò al buio, pregustando il sapore del sangue fresco della sua prima vittima, la sua amata Christine. L'atrio di quel cortile, nel punto in cui era nascosto lui, era un posto apparentemente a vista, ma la posizione del colonnato accanto impediva ad occhi indiscreti di poter vedere cosa sarebbe successo in quello spazio. Così tutto era perfettamente in ordine e Frank cominciava a vedere avvicinarsi Christine. Lei era molto bella con i suoi capelli neri e i suoi occhi verdi, incantava chiunque, i suoi occhi stregavano e le sue parole toglievano il fiato. - Amore, ti stavo aspettando - Frank disse con amorevolezza alla sua bella metà. - Ed io non vedevo l'ora di vederti e poterti stringere a me - Anche Christine era follemente innamorata di Frank. Si avvicinarono l'uno all'altra, guardandosi negli occhi, gli uni verdi e gli altri castani. Ci fu un momento di silenzio, quindi le loro bocche si unirono schiudendo le labbra per dare sfogo ad un turbinio di passione sfrenata, un intreccio amoroso selvaggio, quello di Christine divenne ancor più selvaggio quando con un agghiacciante bacio mordente, conficcò i suoi denti nella lingua del suo amante, sradicandogliela di netto con violenza sovrumana. Un grido funesto si levò nel cielo, e gli occhi di Frank strabuzzarrono una fottutissima paura, mentre gocce di sudore grondavano sul suo viso e sangue usciva abbondante dalla sua bocca.
- Ma fe diaine hai faffo?- Le parole uscivano distorte, data la mancanza di una buona parte della lingua.
- Prima che tu dimostrassi a me il tuo amore, con un morso vampireo, io, ti ho dimostrato quanto ti amo, strappandoti la lingua e mangiandola, per farla parte di me- Frank rimase perplesso dalla strana risposta di Christine, intanto non si accorse del sangue che perdeva dalla bocca, stava diventando bianco come un cencio e mentre gli si appannò la vista, cadde ai piedi della sua adorata. Christine sembrò impassibile alla vista di Frank a terra, sogghignò e con il palmo della mano sinistra si tolse, da sotto le labbra, piccoli rivoli di sangue vampireo. Daltronde perchè avrebbe dovuto preoccuparsi tanto di Frank, non era lui che forse voleva farle la festa ?


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: