ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 14 gennaio 2018
ultima lettura lunedì 18 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Amor(è)Guerra

di Luc94. Letto 174 volte. Dallo scaffale Amore

Vi è mai capitato di provare un senso di distruzione dopo che troppe volte amando un uomo/donna non si è stati amati abbastanza? E potremmo mai riavere indietro dalla persona amata quel “pezzo di cuore” che gli abbiamo donato? Domandiamolo all’amato

Non ti manca mai fare l'amore? O almeno credere di farlo?

Anche se tu dopo di me l'amassi veramente, mi è rimasta la certezza nel profondo del cor che solo me e te si è fatto insieme l'amore. Ci credi?

Non fraintendermi, non credo più di amarti, no no basta con questo amore folle e distruttivo:

ci ho già rimesso una milza, il fegato e con le avventure di qui mi ritrovo anche a ferirmi l'ultimo quarto di cuore aspettando che guarisca o che cada a terra stremato.

Sono stanca di amare tanto ma ahimè non riesco a smettere! Spiegami la ragione, spiegamelo tu che mi hai insegnato ad amare perché ora non riesco a torvar pace tra la mia testa e il mio povero cuore.

Ridammi la ragione, o Amore, che ne ho bisogno per andare avanti e mantenermi sana.

Lascia che questo petto batta sol per amicizia, anzi concedimi amici veri e sinceri che possano consolarmi quando gli amati mi infliggono ferite. Fa che io muoia altrimenti!

Basta inganni, basta Amore! Abbandona questo corpo malato di passioni e fuggi lontano verso giovani valli da distruggere, campi da arare, popoli da portare in battaglia.

Amor è guerra ormai. E io sono in lotta con il mio destino.

Eri tu la più distruttiva tra le mie battaglie, e per quelle a venire, ogni volta ne esco stanca e preferisco chiudermi a guscio tra me e me, nel mio letto,nella mia stanza: sola.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: