ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.228 ewriters e abbiamo pubblicato 73.029 lavori, che sono stati letti 46.444.615 volte e commentati 54.903 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 5 dicembre 2017
ultima lettura sabato 16 dicembre 2017

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

All'alba

di HerWorlds. Letto 150 volte. Dallo scaffale Generico

Ricordo che amava alzarsi presto, proprio quando il mondo rinizia a scricchiolare con quel grillo che canticchia, quel piccolo animaletto sull'albero che sgranocchia qualcosa, quel ramo secco cullato dalla fresca brezza mattutina che continua a gracchi...

Ricordo che amava alzarsi presto, proprio quando il mondo rinizia a scricchiolare con quel grillo che canticchia, quel piccolo animaletto sull'albero che sgranocchia qualcosa, quel ramo secco cullato dalla fresca brezza mattutina che continua a gracchiare come un corvo impazzito.
Toglieva le coperte, strisciava giù dal letto con il passo lento di un bradipo e si dirigeva verso la vecchia veranda color rosmarino: piena di piante, erbe e una libreria.
Si ricordava poi del caffelatte che non c'era tra le sue mani, ma doveva esserci. Perché non aveva ancora imparato la telecinesi, era una bella domanda.
Ma poi, dopo quel tragitto veranda-cucina, lo stancante lavoro del preparare il caffè e riscaldare il latte e il ritorno cucina-veranda, poteva finalmente sentire quel profumo inebriante tra le sue mani, in una tazza bianca con un minuscolo trifoglio sul manico.
Si sedeva poi sulla sedia a dondolo con un nuovo libro in mano. Un sorso, uno sguardo al mondo attraverso i muri trasparenti, poi un grande respiro e subito un tuffo in quel abisso d'inchiostro scuro e sponde ormai gialle scolpite dalle onde del tempo.



Commenti

pubblicato il mercoledì 6 dicembre 2017
michelino, ha scritto: Bravo, in queste poche righe hai saputo descrivere qualcuno o qualcosa che mi sembra di conoscere da sempre, e hai saputo farlo senza aver bisogno di accennare ne ad un nome e nemmeno ad una storia...ti è bastato descrivere solo dei piccoli gesti quotidiani che potrebbero appartenere a chiunque, e che forse è proprio per questo che parlano nel profondo di ognuno.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: