ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 9 novembre 2017
ultima lettura giovedì 15 agosto 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Aria di Natale a Covent Garden

di Fogliegiallenelvento. Letto 306 volte. Dallo scaffale Pensieri

Passeggiata in solitaria a Covent Garden, caffè bollente tra le mani ed aria da sognatrice dipinta sul volto...scorci di una domenica londinese.

E' arrivato l'inverno...le strade affollate, l'odore di arachidi glassate che fuoriesce dai negozi di dolciumi arrivandoti sino alle narici, le luci di Natale a forma di pallina...

...un'atmosfera romantica, quasi fiabesca, proprio come se stessi curiosando, da una porticina sul retro, nel salotto di Scrooge, mentre Dickens scrive il suo Canto di Natale.

Un ragazzo con il suo cappello di lana blu ben piantato sulle tempie intona una melodia, strimpellando abilmente le corde della chitarra che tiene tra le mani, una dopo l'altra: MI, SI, SOL, RE, LA ed ancora MI.

Premo pausa sul display del mio lettore mp3 e chiudo gli occhi, voglio godermelo questo momento, a 360 gradi. E cosi è...tutti i sensi sono impegnati: il freddo vento che si fa sentire sulle mani per il tatto, la musica soave che arriva alle orecchie per l'udito e l'odore di mele caramellate misto ad hot dog per l'olfatto. E poi...poi ci sono il gusto e la vista, dannatamente impegnati ad assaporare quei waffles dorati, caldi e ricoperti di sciroppo d'acero.

Tra tutta la confusione del mercato si percepiscono, forte e chiaro, le urla degli ambulanti dietro i loro banchi...tendone bianco e rosso a righe verticali, carretto di legno con le ruote ed arte, arte tutto attorno. C'è chi dipinge le scarpe con gli acquerelli, chi fa lo stesso con cravatte e papillons, chi intaglia il legno e chi lavora la ceramica o crea candele colorate, ma una cosa li accomuna tutti quanti: l'ARTE. Ad ogni passo in più fatto verso il centro del mercato, si può odorarne la passione, respirarne il colore...

Mi accomodo su uno di quei dondoli che hanno installato a Covent Garden, ricoperti di foglie e zucche e mi abbandono al torpore di quel momento, quasi addormentata, fino a non essere in grado di distinguere tra sogno e realtà...



Commenti

pubblicato il domenica 12 novembre 2017
Hiroshi84, ha scritto: Cara Fogliegiallenelvento che righe da favola e da sogno che hai scritto. Evocativo al 1000% mi fai venire voglia di visitare Londra in pieno periodo natalizio proprio perchè sei riuscita a catturare perfettamente lo spirito del periodo. Descrizioni molto vive, vivide e ben scritte. Un intenso componimento che si legge facilmente, in quanto scorrevole e invitante come una tazza di cioccolata calda e arachidi glassate. Aderentissimo l'accostamento di Dickens sul suo libro più famoso ovvero "Canto di Natale". Atmosfera fatta di suoni, di sapori, di visioni, di sensazioni ed infinite altre cose che ti entrano dentro, un pò come tornare bambini oserei dire... Sei da seguire ancora Foglie gialle nel Vento, che brava che sei!!!
pubblicato il domenica 12 novembre 2017
Fogliegiallenelvento, ha scritto: Ma grazie, i tuoi commenti sono una continua poesia. Che bello leggere le descrizioni dei miei scritti attraverso le tue righe. Grazie e ancora Grazie! Consigliatissima Londra nel periodo festivo, di sicuro. Un po' caotica ma merita!
pubblicato il domenica 12 novembre 2017
Hiroshi84, ha scritto: Beh...se la città risulta caotica...allora è positivo, vuol dire che la città di Londra stramerita di essere visitata. :-)
pubblicato il domenica 12 novembre 2017
Fogliegiallenelvento, ha scritto: Concordo =)

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: