ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 4 novembre 2017
ultima lettura mercoledì 18 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Ghost Dance

di MrKurtz. Letto 360 volte. Dallo scaffale Poesia

la pioggia di sangue stavolta è troppa stavolta noè t'hanno fregato razza di coglione come puoi fidarti di D*O se ci ha creati a sua immagine? aspetta gli arcangeli coi laser e le microonde gli amici degli amici scalano montagne di merda noi ci arra

la pioggia di sangue stavolta è troppa
stavolta noè t'hanno fregato
razza di coglione
come puoi fidarti di D*O se ci ha creati a sua immagine?
aspetta gli arcangeli coi laser e le microonde
gli amici degli amici scalano montagne di merda
noi ci arrampichiamo sui rasoi
e poi buoni a cuccia
come i manichini per i test nucleari
quante partite tette al silicone e corse di moto colorate
panem et circensens
spegnere le scintille?
quante piazze CADUTI DI NASSIRYA?
perchhè manco una piazza CADUTI DALL'IMPALCATURA?
strade rasoio corri coniglietto corri
l'arcobaleno pazzoide dei gas di scarico
nazioni AIDS
capanna dopo capanna vaffanculo
e i predicatori di poliestere
bambini guardano i loro genitori
e pensano che sono dei pazzi fottuti
la giungla ha vinto?
la playstation ha vinto?
il colonnello kurtz è liquidato?
un cane nero cieco da un occhio e sordo da un orecchio
dilania sacchi di plastica
col suo pelo arruffato
azioni reazioni e denti al quadrato
caron dimonio con occhi di bragia sbuffa crack e piscia acqua ragia
e con un sol cenno del capo li raccoglie
'prendi sta busta e vaffanculo a soddisfar le tue voglie
vado matto per il sesso anale
perchè è quanto di più lontano dalla procreazione
la rombante paranoia mia grattugia le ossa
e me ne andrò nel sacco di plastica da sto manicomio di plastica
i supersonici gelidi presagi grattano
automedicazione
righe di omissis
UN IMPICCATO HA I PIEDI NERI
URINA E FECI LUNGO LE GAMBE
UN SOLCO VIOLA DA ORECCHIO A ORECCHIO
I PIEDI VIBRANO
POI NON VIBRANO PIù
COME UNA SCOPATA CHE STA TERMINANDO
UNA PERSONA ACCOLTELLATA ALLO STOMACO
EMETTE UN SUONO COME DI SCOREGGIA DALLA FERITA
LA MORTE PUZZA
LA MORTE SPORCA
LA MORTE SCAVA
e ora levati dai piedi


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: