ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.089 ewriters e abbiamo pubblicato 71.814 lavori, che sono stati letti 45.103.781 volte e commentati 54.448 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 10 settembre 2017
ultima lettura venerdì 22 settembre 2017

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Tom Hopper, figlio della nebbia (1)

di JorritVoorhemmen. Letto 86 volte. Dallo scaffale Fantasia

 Scrivere è difficile. Per farlo a dovere è necessaria una lunga lista di qualità che spaziano dalla fantasia alla capacità di impostare un testo secondo uno schema ben definito. Ogni volta che una persona qualsiasi acq...

Scrivere è difficile. Per farlo a dovere è necessaria una lunga lista di qualità che spaziano dalla fantasia alla capacità di impostare un testo secondo uno schema ben definito. Ogni volta che una persona qualsiasi acquisisce una virtù presente nella lista, un postino vestito in maniera bizzarra e quindi peculiare bussa alla porta per consegnare al fortunato o alla fortunata un attestato. In più, se l'attestato in questione è il primo, in omaggio si ottiene una valigetta dell'ASMA: l'Associazione Scrittori Meritevoli di Attenzione. Dentro questa ventiquattrore di ridicole dimensioni c'è una sola tasca nella quale è d'obbligo riporre la propria raccolta di attestati. Quando si raggiunge una determinata cifra di pezzi di carta ufficiali (una decina almeno, se non sbaglio) è possibile cominciare legalmente la carriera di scrittore. Il passo decisivo è viaggiare fino allo stabilimento centrale dell'ASMA con la valigetta appresso, così da poter presentare il curriculum delle virtù assimilate e ottenere il timbro che finalmente sancisce l'assunzione definitiva. A questo punto si scrive, si pubblica e probabilmente ci si arricchisce, oppure, quasi certamente, si sopravvive.

Io, purtroppo, ho ricevuto solo ieri il primo attestato e pare addirittura che non fosse indirizzato a me. Infatti prima d'ora non ho mai nemmeno preso in considerazione l'idea di diventare uno scrittore. All'interno della società in cui vivo scrivere a livello professionale corrisponde a far parte dell'élite mondiale degli intellettuali. Gli scrittori sono il setaccio delle idee. Ogni proposta politica o economica, prima di essere accettata, passa attraverso l'opinione degli scrittori. Infine, dall'interpretazione delle loro pubblicazioni, spesso enigmatiche per noi illetterati, si decide cosa fare. Si mobilita il progresso.

Ricapitolando: sono possessore di un decimo delle facoltà necessarie per esaudire un sogno mai sognato in cui ora confido ardenemente ma ciò che ho in mano - o meglio, in valigia - non mi appartiene nemmeno. Interessante conflitto d'interessi, perché certamente non capiterà altre nove volte questa coincidenza e, ribadisco, io sono privo di virtù letterarie.

Ho rimuginato tutta notte sul da farsi e, per grazia divina, mi sono balenate in testa le parole di un amico di famiglia (il quale può contare già otto attestati!).

"Tom, sapevi che chiunque, anche senza uno solo di quei maledetti stracci dell'ASMA, può diventare scrittore? Lo giuro, accidenti, non guardarmi con quella faccia da pesce lesso! Pochi giorni fa passavo nei pressi della filiale ASMA vicino al supermercato dietro l'angolo e origliando una coppia di giovani parecchio entusiasti ho scoperto che basta fare un giro attorno alla sede centrale per ottenere la licenza, il contratto o quello che è. Sul momento stavo per scoppiare a ridere ma la curiosità mi mangiava vivo, perciò sono entrato nella filiale e ho chiesto chiarimenti ad un consulente che mi ha confermato le chiacchere dei due ragazzi. Ha aggiunto che l'impresa è tutt'altro che facile, a discapito delle apparenze, e che nel boschetto circostante la sede centrale sono celate insidie superabili solo dal cervello di uno scrittore."

"'Così possiamo rintracciare anche chi non corrisponde al canone di Scrittore ma possiede doti alternative di pari valore.' Questo è quanto. Non sono convinto funzioni davvero. Magari, se non fossi già a buon punto con gli attestati, avrei provato."

Chi non corrisponde al canone di Scrittore ma possiede doti alternative di pari valore... .Devo partire. Metterò la valigia nel bagaglio a mano assieme a qualche abito di ricambio. Devo partire prima di farmi domande.



Commenti

pubblicato il lunedì 11 settembre 2017
Thenight, ha scritto: Mi piace

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: