ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 29 agosto 2017
ultima lettura giovedì 18 aprile 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

DARK KAT - capitolo 1

di Superotto. Letto 335 volte. Dallo scaffale Fantasia

Tutto accadde in una fresca mattinata di settembre nelle valli Trebbiolensi. Due stivali di gomma dura e verdi bagnati dalle gocce di rugiada seguono il fedele Roll alla ricerca della selvaggina......dopo .......

In mezzo ai campi spunta il pirata

Tutto accadde in una fresca mattinata di settembre nelle valli Trebbiolensi. Due stivali di gomma dura e verdi bagnati dalle gocce di rugiada seguono il fedele Roll alla ricerca della selvaggina......dopo essersi addentrato in una fitta erba gli stivali si arrestano di colpo. John rimane impietrito davanti ai suoi stivali in mezzo alla vegetazione , scorge una sagoma inquietante. Paralizzato per qualche secondo poi prende fiato e coraggio, si avvicina lentamente e cosa vede...il corpo esamine di un uomo apparentemente intorno ai 35/40 anni , vestito quasi interamente di nero. Avvicinandosi ancora intravede una ferita in corrispondenza dell'occhio sinistro .Il corpo era ben conservato a parte l'occhio, un uomo prestante alto all'incirca 1,80 con un dei baffetti che solo in qualche cartolina in bianco e nero dei suoi nonni aveva mai visto...altro particolare era un tatuaggio che copriva metà del viso dell uomo sembravano una lunga sequenza di geroglifici che dall'attaccatura dei capelli scendevano a disegnare chissà quale messaggio arcano su tutto il lato sinistro dell uomo ..eccetto per L occhio che invece risultava tumefatto e gonfio ....

John non sapeva come doveva comportarsi, nonostante i suoi 60 anni portati molto bene ed un passato lavorativo abbastanza intellettuale. ..Di colpo decide di ritornare alla sua auto, parcheggiata qualche kilometro più a valle, ma la sua mente inizia a tormentarlo, ha paura, si trova in difficoltà! Cosa fare quando salirà sulla sua jeep. Pensa, riflette e riflette ancora, devo tornarmene a casa non dicendo nulla a nessuno oppure devo andare dalle autorità a denunciare questo strano ritrovamento? Non ha ancora un' idea ben chiara sul da farsi, riflette io non ho commesso nulla non possono indagarmi sono un uomo anche abbastanza conosciuto quindi non ho nulla da perdere.... Decide vado alla stazione più vicina della legge. Oramai si trova a metà strada circa dalla sua auto quando ha un sussulto! Caspita ma come faccio a spiegare l'esatta ubicazione di quell'uomo, è stato un puro caso ad averlo notato! Se proprio voglio segnalare questo ritrovamento devo avere un riferimento a cui portare le autorità. Ma come si può avere anche una idea precisa del posto se questo si trovava in una vasta pianura di erba parecchio alta? Allora repentinamente decide di ritornare da quel' uomo e di infilare nel terreno parti rami abbastanza alti quindi visibili anche da lontano. Accelera il passo perché jhon ha come il sentore di avere perso fin troppo tempo, vuole far riposare quel corpo in un luogo più degno di un terreno alla portata di insetti ed animali che potrebbero infierire al povero malcapitato. Si avvicinava sempre di più ...in affanno con il fiatone e qualche cosa dentro di lui non lo convinceva. Era forse un po' di paura, la tensione? Niente di tutto questo...quando giunse nel punto esatto il corpo era sparito....jhon rimase impietrito si vedeva ancora il segno lasciato dal corpo! Non c'era più, l'erba era rimasta schiacciata dal peso dell' uomo, ma di lui non vi era traccia. Incredulo jhon vide un cespuglio muoversi leggermente e percepiva uno strano e molto flebile rumore. Tutto ad un tratto dalle foglie spunto' un.......



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: