ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 19 agosto 2017
ultima lettura domenica 21 aprile 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

The tower of God Cap. 5.1 extra "FRAMMENTI DI UNA MEMORIA DEVASTATA 1"

di DAQ22E. Letto 269 volte. Dallo scaffale Fantasia

Questo è un extra sempre di "the tower of god" ambientato nei sogni di Dred, questo è quando nel cap. 5 si addormenta nella locanda, ne pubblicherò altri quando si addormenterà di nuovo, come continuerò a fare con i libri del dolore. ..

FRAMMENTI DI UNA MEMORIA DEVASTATA 1

ANNO 1110 02/07 Warth?? (Warath?) // Ore 12:33

Mi guardo intorno, sono nelle terre aride e davanti a me c'è il paese, non ricordo bene, solo di essermi addormentato, vedo sfocato, molto sfocato, ci metto un po' di secondi a mettere a fuoco ciò che mi circonda e davanti a me c'è un uomo ma.........quest'uomo fluttua.

Lo osservo bene, ha degli occhi di un bianco luminoso, niente pupille, vestito di una giacca in pelle e pantaloni neri, mi guarda dall'alto in basso con il suo volto bianco, bianchissimo
Incomincia a parlare, la sua voce rimbomba nell'aria, come se fossimo dentro qualcosa ma......siamo completamente all'aperto, sembra quasi che il tempo si sia fermato.

???: Hai cominciato a vedere bene immagino, mi chiedo se adesso cosa farai, sei solo in una casa, al buio, quei 4 sono in mano ai soldati, il tuo amico è ferito e anche tu non stai un granché.

Dred: Cosa? Chi sei tu? Dove cazzo sono?

???: Calmati, non abbiamo molto tempo, il futuro che ti aspetta è impetuoso, hai diverse vie da percorrere, i futuri che creerai saranno decisi dalle azioni che compirai, sceglierai la via della Sincerità o quella del Dolore? (Ride).

Dred: Cosa?!.........aspetta, calmiamoci, primo, chi sei?

???: Diciamo che chi mi ha incontrato in questa torre, mi ha dato diversi nomi, Dio, Buddha, Luce, Signore, ma tu puoi chiamarmi semplicemente AO (Ride)

Dred: Cosa sei?

AO: Diciamo che sono l'inizio e la fine, l'Alfa e l'Omega, AO, di questo Universo, ma.........no, non sono Dio

Dred: cosa?, dove siamo, sono uscito dalla torre?

AO: No, tu ora sei qui, ma sei anche nella torre, questo luogo, questo paese, tu stesso, riecheggiate di luce, non devi perderla (Ride)
Questo luogo è, un limbo un confine che divide iil mondo della Luce da quello dell'Oscurità, che divide il mondo terreno da quello Astrale, che divide il reale dall'irreale, col tempo tutto ti sarà rivelato, ora dormi.......

Poi si gira di spalle, mentre fluttua a un metro da terra.

Dred: ma se il mondo Astrale è dove le anime delle persone vanno quando dormono, perché io sono qui, anzi tu che dovresti saperlo cosa sai di questa tor-

Un rombo fortissimo, insieme a un lampo, e l'uomo mi appare a un centimetro dal viso, facendomi spaventare.

AO: Ti sei mai chiesto cosa sta accadendo in questo preciso momento in quella torre Signor Yor?
Ne dubito, come tutti dopotutto........

Dred: questo, è naturale, le persone fuggono davanti ai problemi, ma quando questo si fa forte, tutti i mali che hanno commesso, nella loro mente è come se non fossero mai accaduti, e poi.......chiedono la misericordia di chi hanno ferito....

AO: È QUESTA! LO VEDI ANCHE TU VERO? L'ESSENZA INTRINSECA DELL'UOMO........GLI UOMINI SONO DEBOLI, IGNORANTI, IMPULSIVI, SI PREOCCUPANO SOLO PER LORO STESSI, IRRISPETTOSI PER OGNI ALTRA FORMA DI VITA, PERFINO PER GLI ALTRI UOMINI, BASTA GUARDARE COME VI FATE LA GUERRA PER SPARTIRVI IL VOSTRO PICCOLO MONDO, SIETE RIVOLTANTI, ma............io provo compassione per voi, per questo ti sto aiutando, quindi non farmene pentire..........
Stanno arrivando, ti hanno trovato, tu sei quello giusto ma l'unica cosa che devi ricordarti è.....di non morire giovane umano (Ride), ci incontreremo ancora.

Mentre dice questo, scompare nel nulla circondato da una strana luce di un blu acceso............batto le palpebre, e il sogno è finito.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: