ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 19 luglio 2017
ultima lettura venerdì 24 maggio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Capolinea

di Lorenzo17. Letto 274 volte. Dallo scaffale Storia

Niente di particolare. Si, proprio niente di particolare. Alla voce "biografia" una volta lasciato in bianco mi ritrovo queste parole.A vol...

Niente di particolare.
Si, proprio niente di particolare.
Alla voce "biografia" una volta lasciato in bianco mi ritrovo queste parole.
A volte ti guardi indietro e ti chiedi : cosa ho mai fatto di particolare fino ad ora ?
E cosi ti ritrovi a pensare, quasi come se fossi in punto di morte a tutte le tue esperienze.
La vita ti passa d'avanti.
Altre volte invece bevi.
Quando ti ritrovi alla fermata dell'autobus alle 03:02 di un martedi sera, sai che tornare a casa sarà abbastanza difficile. Osservi. Osservi auto che passano, ma non sei Kerouac e fare l'autostop in questa città è abbastanza rischioso, osservi il tabellone luminoso che come al solito non segna l'orario di alcun autobus, osservi la zona, sempre all'erta sperando che non arrivi nessuno, ma che all0 stesso tempo arrivi qualcuno per aiutarti a tornare a casa quando ormai l'orologio segna le 03:45.
Dall'altra parte della città c'è qualcuno. Qualcuno che fa chissà cosa.
Penso spesso a quel qualcuno.
C'è un Davide che sta tornando a casa (magari lui con la sua auto), c'è Mario che guida quel notturno che tanto sto aspettando, c'è una Rebecca a letto con il suo ragazzo, c'è Fernando che beve per non pensare al lavoro che non lo soddisfa, c'è il gruppo di amici in piazza che si diverte,fuma marijuana e allegerisce i problemi quotidiani che assediano ogni adolescente, e ancora c'è chi balla in discoteca, chi cucina in quei pub aperti stranamente solo di notte, chi è coinvolto in una rissa, chi messaggia con la ragazza tanto amata.
Chissà se poi tutte queste persone si chiedano mai "cosa ho fatto di particolare?" .
Guardo le scarpe, guardo di nuovo il tabellone luminoso , e mi chiedo invece cosa ho fatto fino ad ora di particolare che mi ha portato ad essere qui, alle ore 04:14 di un martedi sera ad aspettare l'autobus per tornare a casa.

L'autobus arriva.
<< Questo arriva in zona stadio ? >>
<< No, questo è l'N2 devi aspettare il 7, mi spiace. >>


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: