ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 5 giugno 2017
ultima lettura martedì 23 aprile 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Cronache delle terre di Aidrabmol - Capitolo 24

di Chyprill. Letto 180 volte. Dallo scaffale Fantasia

aCapitolo Ventiquattrob   La bruma ricopriva il suolo dei boschi che lo sterminatore si trovava ad attraversare durante il ritorno.  Sospesa a pochi centimetri da terra alle prime luci dell'alba rendeva l'atmosfera simile a quella di un sog...

aCapitolo Ventiquattrob

La bruma ricopriva il suolo dei boschi che lo sterminatore si trovava ad attraversare durante il ritorno. Sospesa a pochi centimetri da terra alle prime luci dell'alba rendeva l'atmosfera simile a quella di un sogno.

Là ad ovest aveva preso la sua decisione, seguendo il suo istinto e la sua personale idea di come gira il mondo ma a pochi passi di cammino dal villaggio già sentiva qualcosa raschiare nel suo petto. Nella tasca ancora giaceva la lettera sdrucita che aveva letto e riletto durante l'andata ma che ora veniva ignorata, abbandonata, quasi cercando di dimenticarne l'esistenza.

Lo sterminatore sapeva che giunto a quel punto l'unico posto in cui avrebbe dovuto recarsi era l'unico posto che mai e poi mai avrebbe voluto rivedere.

Nonostante questo il suo passo era saldo e già lui sapeva che quando sarebbe arrivato al bivio non avrebbe esitato un istante nell'imboccare la via che portava a Onalim.

Erano trascorsi lunghi anni dall'ultima volta che aveva varcato i portoni della capitale ma ancora ricordava vividamente quelle mura, i giardini, gli intricati viottoli lastricati del centro e l'imponente facciata decorata del palazzo reale.

Pensò alla grande porta d'ingresso, alle caserme, alle scuderie e poi il pensiero si spostò rapido sul suo incontro con il capitano delle guardie e sulla sua decisione di partire alla ricerca della principessa insieme ad Edera.

Se in quel momento non si fosse fatto prendere da uno stupido sentimento ora non si sarebbe sentito costretto a scontrarsi col suo passato.

Sospirò sommessamente poi lanciò lo sguardo in terra e non pensò più a niente.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: