ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 1 giugno 2017
ultima lettura domenica 16 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Il mostro di pane e salame

di Noia. Letto 191 volte. Dallo scaffale Generico

Camminavo col mio cane,All'improvviso mi venne fame,Un mostro di pane e salame,Denti come lame.L'odore della rosetta appena sfornata,Fragrante, morbida, fresca.Lo mangio io o mi mangia lui.La bestiola abbaia, il buio cala, siamo solo noi tre in una Rom...

Camminavo col mio cane,
All'improvviso mi venne fame,
Un mostro di pane e salame,
Denti come lame.
L'odore della rosetta appena sfornata,
Fragrante, morbida, fresca.
Lo mangio io o mi mangia lui.
La bestiola abbaia, il buio cala, siamo solo noi tre in una Roma deserta, neanche fosse agosto, neanche fosse natale.
A te la prima mossa mio appetitoso rivale, stai molto attento, so farti molto male.
In culo ti ficco il mio stivale.
Con l'aria di sfida mi guarda, pronto ad attaccare, credendo di aver vita facile.
La sfida non comincia neanche, Leone (il mio cane) é il piú veloce di tutti, in un attimo lo azzanna alla giugulare, che inizia a sbriciolare copiosamente.
In pochi secondi la mostruosa creatura si spegne, la cittá si riaccende, ed io felice e contento ho la mia cena.


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: