ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 1 giugno 2017
ultima lettura lunedì 25 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Una calda estate del '92

di ContessaBjorkSakamoto. Letto 378 volte. Dallo scaffale Poesia

(Nel nome del Padre, e del figlio, e dello Spirito Santo) L'eterno riposo dona a loro O SignoreE splenda su di essi la luce perpetua E riposino in pac...

(Nel nome del Padre, e del figlio, e dello Spirito Santo)

L'eterno riposo dona a loro O Signore

E splenda su di essi la luce perpetua
E riposino in pace.

Era Maggio.
Era Luglio.
Facia un cauddu ca sa muria.
Chista nun ne una puisia, chista è na tragedia scritta,
ma nun è na tragedia scieckspiriana , no, chissa è na tragedia du cauddu.
Quannu fa cauddu , in sicilia, ti scoppiano li cannarina, un si capisci cchiu nenti, e da maggio a luglio si scattia.

Era Maggio
Era Luglio e si scattiava.
Lu suduri scinniva copioso, come certi colori a tempera sulla tela, sapete? Avaja, i colori tempera, ddocuuu. Nun l'aviti vistu mai ddi quatri moderni ?
Eccu, lu cauru nostru accussì è, così comu lu duluri, Accussì
Comu lu suduri nostru e sulu nostru.

Era Maggio.
Era Luglio.
Facia un cauddu ca sa scattiava, sa muria.
Li nervi sautavanu a destra e a manca, e l'ignoranti bugghivanu progetti diabolici dettati dall'alto.
''A teista ci facemu sautari Totò''
''Ma nooo Binnu chi dici, quali teista, nenti avi a ristari''
''Minchia Totò sempri scenograficu a essiri?'' (ridono)

Era Maggio.
Era Luglio.
Facia un cauddu ca sa scattiava, sa muria.
I cristiani s'accattavanu l'anguria, bella frisca, sapurita.
Una crocchetta di patate e nu bellu chinoittu friddu, ma chi dicu friddu, CONGELATU !
''Allora Binnu, facemu accussi, noi mintemu 572 kg di tritolo, ddocu sutta u ponti, e poi n'autri 500 kg sutta casa di l'autru sceccu i so matri. I facemu cociri Binnu, nenti avi a ristari Binnu, nenti. '' .
''Ma chi dici Totò, accussì cumplicata l'avemu a fari?''
''Cu tritolu Binnu. U nnavi a ristari nenti.''
''Come dici tu lu frati''. (silenzio)

Era Maggio.
Era Luglio.
Facia un cauddu ca certi palermitani ci ascassavano la minchia.

Era Maggio.
Era Luglio.
Ca paci a l'anima So' .

Baciamo le mani a VOSSIA!

Amen.

(Nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo) .

Traduzione

Era maggio

Era luglio

Faceva un caldo che si moriva

Questa non è una poesia, questa è una tragedia scritta, ma non è una tragedia Shakesperiana, no, questa è una tragedia del caldo, quando fa caldo in sicilia ti scoppia il cervello , non si capisce più niente, e da maggio a luglio si muore.


Era maggio

Era luglio e si moriva.

Il sudore scendeva copioso , come certi colori a tempera sulla tela , sapete? Daiii suuu, i colori a tempera lì, non li avete mai visti quei quadri moderni ? Ecco, il caldo nostro così è , così come il dolore, così, come il sudore nostro e solo nostro.


Era maggio

Era luglio

Faceva un caldo che si MORIVA, si moriva.

I nervi saltavano a destra e a sinistra, e gli ignoranti meditavano progetti diabolici dettati dall'alto .

''La testa gli facciamo saltare Totò''

''Ma no Bernardo che dici, quale testa, niente deve restare''

''Minchia Totò sempre scenografico devi essere?''


Era maggio

Era luglio

Faceva un caldo che si MORIVA, si moriva,

le persone si compravano l'anguria bella fresca , saporita, una crocchetta di patate e il chinotto fresco, ma che dico fresco, congelato.

''Allora Bernardo, facciamo così, noi mettiamo 572 kg di tritolo sotto il ponte, e poi altri 500 sotto la casa della mamma di quell'altro asino. Li facciamo cuocere Bernardo, niente deve restare, niente'' .

''Ma che dici Totò, davvero così complicata la dobbiamo fare?''

''Col tritolo Bernardo, niente deve restare.''

''Come dici tu Fratello'' .


Era maggio

Era luglio

Faceva un caldo che certi palermitani ci rompevano le palle.


Era maggio

Era luglio

Pace all'anima sua (loro) .

Baciamo le mani a voi.




Commenti

pubblicato il giovedì 1 giugno 2017
tartaruga82, ha scritto: A parte un po' di difficoltà linguistica per il dialetto ho capito il senso, se fosse stata scritta in italiano avrebbe perso il significato. Molto apprezzata!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: