ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 14 maggio 2017
ultima lettura domenica 29 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

CHROME SKY– Artificial (D Cave Records)

di angelotomasello. Letto 572 volte. Dallo scaffale Musica

Normal 0 14 false false false IT JA X-NONE ...

CHROME SKY– Artificial

(D Cave Records)

Artificial è il nuovo progetto dei Chrome Sky, musicisti sperimentali e non solo.

Quest’album è l’unione di generi molto diversi, a volte quasi contrastanti. Si fondono infatti la musica elettronica e il metal, la musica industriale e il progressive.

Non sono solo lo stile compositivo e le sonorità a rappresentare la forza creativa dei due artisti, anche i testi hanno un enorme peso nell’opera.

Infatti i temi trattati sono estremamente variegati e attuali:

l’album inizia con “Artificial Man”, brano volto a far capire che la tecnologia sta cambiando l'uomo, passando poi a “Corruption” in cui si tratta l'inevitabile perdita dell'innocenza e della conoscenza del male.

“My Male Function” è una forte critica contro gli stereotipi di genere, mentre “The Chrome Sky” è un pezzo strumentale che ricrea un viaggio attraverso piani diversi tra ciò che è reale e non.

“Redemption” si pone come l’antitesi di “Corruption” sostenendo che la redenzione sta al di là del bene e del male.

“I Dream Of The Day” è invece l'estratto di una lettera alla famiglia di Caleb Milne, soldato ebreo americano durante la Seconda Guerra Mondiale.

Infine “My Scars” chiude l’album sostenendo che la nostra identità è definita dalle nostre preziose cicatrici.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: