ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 26 aprile 2017
ultima lettura lunedì 16 settembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

E.L.E.

di SirLoveMePinion. Letto 493 volte. Dallo scaffale Fantascienza

“Tesoro, ancora ferma davanti la teca dei dinosauri?” “Sì, sono i miei preferiti. Papà, perchè si sono estinti?” “A causa di un disastro naturale, colpa dello schianto di un meteorite su.....

“Tesoro, ancora ferma davanti la teca dei dinosauri?”

“Sì, sono i miei preferiti. Papà, perchè si sono estinti?”

“A causa di un disastro naturale,
colpa dello schianto di un meteorite sulla Terra ad essere precisi”

“E come?”

“Distrusse il loro habitat, il mondo dove vivevano, oltre che molti di loro”.

“Pensi che anche noi ci estingueremo?”

“Non credo figliola” - sorrise - “Tante specie si sono estinte, chi per motivi e chi per altri... abbiamo imparato dalle loro scomparse. Sono tutte riunite qui quelle specie, tutte in questa sala”

“Davvero?”

“Sì certo, ogni specie: dai volanti a quelle acquatiche, dalle specie più piccoline a quelle che con un solo passo scuotevano il terreno sotto di loro.
Passando poi per... tesoro dove sei?”- disse non vedendola più.

“E lui papà?” - si udì la voce della piccola non lontana da lui.

“Lui...” - rispose indicando la teca con la zampa - “Lui è l'Uomo”

“Com'è bello! Cosa gli è successo?”

“Lui fu il più buono ed il più cattivo.
Ti ricordi quello che ti ho detto poco fa sui dinosauri?
Anche lui perse il suo mondo, ma fu egli stesso a distruggerlo”

“E perchè?”

“Nessuno lo ha mai capito veramente, possedeva tutto.
Alcuni dicono la perdita di tutto quello che aveva creato, di tutte le cose materiali a cui non riusciva più a rinunciare, questo fece crescere in lui il desiderio di non vivere più e così scomparve in silenzio. Tesoro, col tempo capirai che le vere cose che hanno importanza non le trovi in apparecchiature di plastica o macchine volanti, ma nel calore di qualcuno che ti aspetta e ti resta accanto sempre anche quando i momenti sono difficili. Tutte queste specie si sono estinte perchè hanno perso la loro ragione di vita e non potevano andare avanti senza di essa”

“Che carino! Invece lui chi è?” - chiese la piccola indicando la teca accanto a quella dell'Uomo.

“Beh... lui aspettò cento inverni e cento estati prima di scomparire”

“Davvero? Come si chiamava?”

“Lo chiamavano Cane”

“E cosa stava aspettando? Perchè si estinse?”

“L'Uomo. Perchè non fece più ritorno”



Commenti

pubblicato il sabato 29 aprile 2017
Alexinfaa, ha scritto: Bella veramente, complimenti
pubblicato il mercoledì 3 maggio 2017
SirLoveMePinion, ha scritto: Ti ringrazio @Alexinfaa

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: