ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.014 ewriters e abbiamo pubblicato 71.236 lavori, che sono stati letti 44.622.163 volte e commentati 54.275 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 21 aprile 2017
ultima lettura mercoledì 16 agosto 2017

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

unzioni

di FilippoDiLella. Letto 174 volte. Dallo scaffale Poesia

Mi brucia tutto,gola, gengive,stomaco, lampioni,anima...Sto male,cola tutto,naso, occhi,mani, tempo...Tempo, tempo,ahh, il tempo... magari averne!Di q...

Mi brucia tutto,
gola, gengive,
stomaco, lampioni,
anima...

Sto male,
cola tutto,
naso, occhi,
mani, tempo...

Tempo, tempo,
ahh, il tempo... magari averne!
Di quel che non ho non so che farmene,
di quel che ho abuso e rifiuto.

Come se incendiarsi sia tutto,
se incendiarsi non è che nulla
e ardere il vuoto m'è arduo,
in questa stessa pula.

Consumerei le strade e i semafori,
gli pneumatici e i cavatappi
nel sorriso di una bohème,
su di un divano sporco.

Sto male e brucio,
brucio, brucio...
Scotto io,
arde il resto.

Qualcuno ha visto,
per caso,
la mia scimmia?
Era verde e tanto bella, ma forse s'è arsa.

A me brucia tutto,
stomaco, armi,
lampioni e cani;
mi serve tempo, ancora, tempo.

Maledetta febbre di maggio,
dolore nel costato
e fegato marcio,
maledetti...il sangue sciacquera'.

Per un'ape, un fior d'acacia,
un po' di sale,
così dolce,
così... Pungente.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: