ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 7.696 ewriters e abbiamo pubblicato 68.839 lavori, che sono stati letti 42.405.595 volte e commentati 53.389 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 20 marzo 2017
ultima lettura domenica 26 marzo 2017

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Un tirchio quasi perfetto

di YURIKO. Letto 89 volte. Dallo scaffale Cinema

Tra la cinematografia europea e quella americana c'è una differenza di fondo: la prima nasce da una tradizione culturale; la seconda dall'innovazione del momento. In altri termini, non c'è "cultura" nei film americani (e, forse,...

Tra la cinematografia europea e quella americana c'è una differenza di fondo: la prima nasce da una tradizione culturale; la seconda dall'innovazione del momento.

In altri termini, non c'è "cultura" nei film americani (e, forse, è per questo motivo che non annoiano), a differenza dei film europei, dove l'atto creativo è sempre e comunque legato a una "tradizione culturale".

Non fa eccezione il bel film del regista francese Fred Cavayé che, sfruttando fino in fondo - per la prima volta in ambito cinematografico - la figura del taccagno, mirabilmente descritta da Molière ne "L'avaro" - crea un personaggio dal volto umano nel quale ognuno di noi può rispecchiarsi.

Dany Boon interpreta il ruolo del protagonista in maniera magistrale, attirando, di volta in volta, tutto il nostro odio o, al contrario, la nostra pietà.

Saper donare non è una qualità innata: si apprende vivendo.



Commenti

pubblicato il martedì 21 marzo 2017
theLunatic, ha scritto: Di solito sono una anima semplice nei gusti cinematografici! Ai tempi dell'università ero iscritto al cineforum e mi ricordo le dormite del venerdì sera ... In particolare ricordo un "incubo" .... un film di Marco Ferreri: "Dillinger è morto" ... Il soggetto del film di cui ci hai parlato però mi incuriosisce ...

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: