ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 19 marzo 2017
ultima lettura mercoledì 10 aprile 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Bianco

di yellowhiteflash. Letto 317 volte. Dallo scaffale Amore

E' notte e sento il peso di ogni chilometro che ci separa. Mi schiaccia e non mi fa dormire. Stiamo uno di spalle all'altro a guardare due film diversi: io cammino sulla neve quando la tua stanza è invasa dal sole, viaggio tra i templi greci men.......

E' notte e sento il peso di ogni chilometro che ci separa. Mi schiaccia e non mi fa dormire.
Stiamo uno di spalle all'altro a guardare due film diversi: io cammino sulla neve quando la tua stanza è invasa dal sole, viaggio tra i templi greci mentre tu chiudi l'ennesimo saggio di economia, lavo i piatti con Thom Yorke e tu metti sul giradischi un vinile di De Andrè. Le nuvole coprono l'unica cosa che ci unisce e mi sento sola.
E' notte e sento il peso di tutte le parole non dette. Un tempo erano rare, scelte con cura, una complementarietà effimera a quello che avevamo... Adesso sono tante, troppe, sono incastrate e annodate, e io non so più usarle con te. Le ho perse nel gotico baratro dei nostri ricordi, tra le immagini cupe che ci vedono insieme e incapaci. Come nei miei sogni, ero sola nella tempesta e priva di difese, cercavo rifugio ma non riuscivo a muovermi. Quello spazio accanto a te non era il mio posto, lo sapevo, ma non potevo lasciarlo. L'avrei difeso per sempre.
Sono rimasta lì, a salutare da lontano quello che sono, quello che dico e quello in cui credo, a cancellare ogni traccia delle mie convinzioni, scegliendo di non pensare, di non sentire, di dimenticare. Non mi era rimasto più niente e ho iniziato a tremare - hai dovuto coprirmi.
Era notte ed eravamo nudi, ma io ero molto più nuda di te.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: